cerca CERCA
Venerdì 20 Maggio 2022
Aggiornato: 10:39
Temi caldi

Toni pastello per il look informale di Bottega Veneta

22 giugno 2014 | 16.05
LETTURA: 4 minuti

alternate text

Tonalità scolorite, quasi fossero consumate dal sole, in un susseguirsi di toni pastello delicatissimi. La collezione che manda in scena Bottega Veneta, nella seconda giornata di sfilate milanesi dedicate all'uomo della prossima primavera estate, presenta una silhouette leggera e rilassata. I materiali appaiono quasi usurati, ma è solo ovviamente un effetto ottico: la morbida pelle e il camoscio dominano la collezione insieme alla maglieria in cashmere in versioni più o meno spesse, al lino stropicciato e al cotone - lino. I capi sono sfoderati, leggeri, di ispirazione sportswear. I pantaloni sono ampi e fluttuanti, ma anche aderenti in alcune versioni. Doppia possibilità anche per il 'sopra': camicie e t shirt attillate o ampie che si alternano con pantaloni all'opposto oversize o molto stretti.

Le giacche richiamano quelle più sportive e hanno volumi pronunciati nella parte superiore delle braccia. I materiali sono trattati con tecniche particolari, come il punto smock, giochi di impunture, lavaggi e tecniche di sfumatura.

Gli accessori completano il look con le borse in camoscio effetto consumato o in tela. Diverse le versioni di zaino oversize che può diventare una morbida borsa a tracolla. Altre borse sono più strutturate e arricchite con dettagli in coccodrillo. Tra i modelli di scarpa, una slip-on avvolge il piede, mentre una stringata in camoscio ricorda una calzatura da jazz. Tra le proposte anche quella allacciata e più strutturata. "La collezione - spiega Tomas Meier, direttore creativo della maison - si ispira al corpo in movimento. Ho voluto trasmettere un'idea di libertà, atleticità e rilassatezza".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza