cerca CERCA
Mercoledì 17 Agosto 2022
Aggiornato: 05:43
Temi caldi

Elezioni Usa

"Obama ultimo presidente Usa", la profezia della veggente che predisse l'11 settembre

10 novembre 2016 | 13.32
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Barack Obama (Afp) - AFP

Barack Obama potrebbe essere "l'ultimo presidente degli Stati Uniti". Ad affermarlo fu Baba Vanga, al secolo Vangelia Pandeva Dimitrova, una mistica e chiaroveggente bulgara, conosciuta come la 'Nostradamus dei Balcani', e famosa per aver predetto nel corso degli anni molti avvenimenti funesti, come il crollo delle Torri Gemelle, lo tsunami che nel 2004 si abbatté nel sudest asiatico o l'ascesa dello Stato Islamico.

Nata il 31 gennaio 1911 a Strumica, in Macedonia, e morta nel 1996, secondo la leggenda Baba Vanga perse misteriosamente la vista a 12 anni, durante una grande tempesta. La veggente, scrive ora il sito 'Prophecies', predisse che il 44esimo presidente degli Stati Uniti sarebbe stato un afroamericano, aggiungendo che sarebbe stato "l'ultimo". Non è ancora chiaro cosa intendesse Baba Vanga per "ultimo presidente", ma quel che è certo, sottolinea il 'Daily Mail', è che le sue previsioni hanno una precisione dell'85 per cento.

Sul 44esimo presidente statunitense disse inoltre che quando si sarebbe insediato nel suo ufficio si sarebbe verificata una spettacolare crisi economica: "Tutti confideranno in lui fino alla fine - avrebbe detto - ma accadrà l'opposto. Porterà il paese alla rovina e i conflitti tra il Nord e il Sud si intensificheranno". Tecnicamente, Obama resterà in carica fino al 20 gennaio 2017, quando Donald Trump varcherà ufficialmente la porta Casa Bianca nelle vesti di 45esimo presidente americano.

In oltre 50 anni, la veggente pronunciò centinaia di predizioni, sostenendo che le sue capacità avevano a che fare con la presenza di creature invisibili che non riusciva a spiegare. Secondo i suoi seguaci, Vanga predisse anche il riscaldamento globale "Un'enorme ondata coprirà una grande costa coperta di persone e città, e tutto scomparirà sotto l'acqua. Tutto si scioglierà, proprio come il ghiaccio", e l'avvento di una guerra nucleare tra il 2010 e il 2016, che porterà all'abbandono dell'Europa.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza