cerca CERCA
Mercoledì 28 Settembre 2022
Aggiornato: 09:27
Temi caldi

"Pioggia di fuoco tra gli scogli"

04 luglio 2019 | 15.30
LETTURA: 2 minuti

Il racconto della testimone: "A Ginostra tornerò come ogni anno, è un posto meraviglioso, però è necessario migliorare i protocolli e le comunicazioni"

alternate text

(dall'inviata Rosanna Locastro)
“È stato tremendo, ero in acqua quando ho sentito l’esplosione. C’è stata una pioggia di fuoco e mi sono rifugiata tra gli scogli. Guardavano il cielo e il mare, il timore che potesse esserci un maremoto”. Annalisa Angelosanti, originaria di Terni, a Ginostra viene da anni. Percorre le stradine ricoperte di detriti con in mano un grosso masso di lava. “Un ricordo” dice, anche se i momenti dell’esplosione non li dimenticherà per un po’. “A Ginostra tornerò come ogni anno - assicura - è un posto meraviglioso, però è necessario migliorare i protocolli e le comunicazioni. Ieri neppure gli abitanti sapevano cosa fare e dove andare. C’è stata una grande confusione prima dell’arrivo dei soccorsi. Con gli aliscafi ci hanno portato a Lipari, ci hanno dato persino i vestiti perché siamo scappati con il costume. Gli isolani sono meravigliosi. L’anno prossimo? Tornerò come sempre”, conclude.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza