cerca CERCA
Sabato 22 Gennaio 2022
Aggiornato: 02:22
Temi caldi

Reggio Calabria: usura ed estorsione, quattro fermi nella Locride

20 agosto 2014 | 13.14
LETTURA: 2 minuti

Una pericolosa organizzazione criminale, dedita a molteplici reati quali l'usura, l'estorsione e l'abusiva attività finanziaria

alternate text

Gli uomini del Comando provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria e dello Scico di Roma hanno eseguito questa mattina quattro provvedimenti di fermo di indiziato di delitto, emessi dalla Procura distrettuale antimafia di Reggio Calabria, nei confronti di altrettanti appartenenti ad una pericolosa organizzazione criminale, operante nella Locride, dedita a molteplici reati quali l'usura, l'estorsione e l'abusiva attività finanziaria.

Gli elementi di prova raccolti nel corso di complesse indagini hanno consentito ai finanzieri del Gruppo di Locri di fornire all'autorità giudiziaria gli elementi per disporre non solo il fermo di quattro persone nell'operazione denominata Bacinella ma anche di sequestrare beni mobili e immobili per due milioni di euro. Uno dei fermati era in possesso di un biglietto per espatriare.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza