cerca CERCA
Sabato 25 Settembre 2021
Aggiornato: 15:17
Temi caldi

Rifiuti: Angelilli (Ncd), senza piano per Roma a rischio fondi Ue 2014-2020

31 luglio 2014 | 16.16
LETTURA: 2 minuti

''La Commissione europea continua a monitorare con il massimo impegno la situazione dei rifiuti di Roma e del Lazio, anche perchè l'inadeguatezza dei piani di smaltimento, di raccolta differenziata e di riciclo hanno già determinato nel 2011 l'apertura di una procedura d'infrazione e nel 2013 il deferimento alla Corte di Giustizia Ue''. Lo dichiara Roberta Angelilli, coordinatore regionale Ncd Lazio, rendendo noti i contenuti della lettera della Commissione europea ricevuta il 23 luglio in riferimento alla gestione dei rifiuti a Roma.

''Con questa lettera - prosegue - si conferma che a causa dell'immobilismo del sindaco Marino l'Italia rischia multe salate da parte dell'Europa oltre che un possibile blocco dei fondi europei 2014 -2020, visto che una delle condizioni per potere accedere ai coofinanziamenti europei è che i piani di gestione dei rifiuti oltre che essere conformi alle direttive europee devono essere effettivamente attuati sul territorio''.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza