Cerca
Home . Salute .

Figli più sani e più intelligenti per le mamme over 40

SALUTE
Figli più sani e più intelligenti per le mamme over 40

In salute, più propensi allo studio, più intelligenti: sono i figli delle donne in età più avanzata. E' quanto emerge da uno studio della London School of Economics, che mette in luce gli aspetti positivi di una fertilità in età avanzata. I ricercatori Kieron Barclay e Mikko Myrskylä, autori dello studio, hanno infatti deciso di cambiare prospettiva e focalizzarsi sui benefici dei bambini nati in un periodo più maturo della vita dei genitori. Una condizione, questa, sempre più frequente. Una tendenza di cui si discute da anni, mettendo in luce i rischi di questi parti.


Nei paesi OCSE continua a crescere l'età media della mamma al primo parto, che adesso si attesta sui 30,3 anni. L'Italia è anche oltre: 31,5 anni nel 2014, una delle medie più alte tra i paesi europei, superata solo da Irlanda, Spagna e Svizzera. La tendenza è ormai un argomento all'ordine del giorno, tanto che tutti conosco i pericoli per la salute di un parto quando si è troppo avanti con l'età.

Si parla molto poco, però, dei potenziali benefici a lungo termine di cui godrebbe il bambino. Per quanto riguarda il benessere e il livello di istruzione, le tendenze in tutti i paesi OCSE mostrano chiari miglioramenti. Lo studio mostra che il rinvio della fertilità anche oltre i 40 anni della madre, porta a benefici a lungo termine per i bambini.

Infatti, analizzando gli uomini e le donne svedesi nati tra il 1960 e il 1991, gli individui nati da madri più anziane, comprese quelle in età molto avanzata, sono più alti, restano più a lungo nel sistema educativo e presentano un rendimento migliore nei test rispetto ai figli di donne più giovani. I ricercatori, però, precisano che i risultati sono relativi a "un regime caratterizzato da un forte miglioramento delle condizioni sociali".

Esistono anche molte conseguenze negative di un parto in età avanzata, ricordano i ricercatori Barclay e Myrskyla. L'invecchiamento riproduttivo può avere effetti anche sullo sviluppo del bambino prima della nascita. L'età materna avanzata, riporta lo studio, è associata ad un aumentato rischio di sindrome di Down, cancro infantile, e autismo.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.