Cerca
Home . Salute .

Pelle che invecchia, le novità dal summit dei dermatologi

SALUTE
Pelle che invecchia, le novità dal summit dei dermatologi

(fotolia)

Fattori incontrollabili come la genetica e i cambiamenti ormonali, ma anche ambientali quali l'esposizione quotidiana e prolungata alla luce del sole o all'inquinamento. Sono i principali responsabili dell'invecchiamento cutaneo, il processo per cui la pelle inizia a perdere forza e diventa vulnerabile ai cambiamenti, con segni visibili 'stampati' sulla pelle. Per contrastarli l'innovazione è un'alleata ed è questo il messaggio di ZO® Skin Health, che propone "protocolli avanzati e soluzioni innovative" al 24° Congresso mondiale di dermatologia di Milano (10-15 giugno).


ZO, fondata da Zein Obagi, noto come dermatologo delle star di Hollywood, per fornire "programmi di cura della pelle completi, rivolti ai medici e ai loro pazienti", ha sviluppato "un ampio spettro di protocolli - spiega una nota - prodotti altamente efficaci e soluzioni giornaliere che creano e mantengono la pelle sana. Basati sugli ultimi progressi scientifici, aiutano a mantenere in salute tutti i tipi di pelle, indipendentemente dal sesso e dall'età". E sono formulati attraverso una "combinazione rivoluzionaria" di "ingredienti innovativi e tecnologicamente avanzati".

Grazie a una politica Internet a "tolleranza zero", sottolinea la società, "ZO® Skin Health protegge il proprio marchio, i partner e i clienti medico/paziente" dal rischio di 'falsi'. Con questo obiettivo, "nel 2013 è stato lanciato un programma gestito da un esperto team investigativo, per fornire ai partner medici un metodo online rapido, semplice ed efficace per offrire i prodotti ZO ai loro clienti". ZO ricorda che "oggi l'unico sito di rivendita online autorizzato per i prodotti ZO® Skin Health è il negozio online ZO® Physician. Altri siti web, tra cui Amazon e eBay, non sono autorizzati a vendere prodotti ZO".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.