Neonato morto e madre grave, ispettori in ospedale

SANITÀ
Neonato morto e madre grave, ispettori in ospedale

Immagine di repertorio (Fotogramma)

Il ministro della Salute, Giulia Grillo, invierà un'ispezione ministeriale per fare chiarezza sul grave caso della donna 33enne ricoverata in terapia intensiva all'Ospedale Maggiore di Bologna, dopo un parto cesareo alla 32esima settimana di gravidanza, effettuato in urgenza. Il bambino non è sopravvissuto, mentre le condizioni della madre, inizialmente molto critiche, sono in miglioramento, anche se la prognosi rimane riservata. Lo rende noto la Ausl di Bologna, riferendo in una nota che "la famiglia ha espresso la volontà di mantenere il massimo riserbo sulla vicenda. L’Azienda si unisce alla richiesta dei famigliari manifestando nuovamente la propria vicinanza e cordoglio per quanto accaduto", si legge.


"Le azioni messe in atto dalla direzione aziendale, già in data 3 febbraio, e quelle ancora in corso - prosegue il comunicato - riguardano la segnalazione alla Regione Emilia-Romagna, alla Procura, l’avvio dell’indagine interna per la ricostruzione degli eventi, l’effettuazione dell’audit con il personale sanitario coinvolto. Dai primi elementi raccolti, nel pomeriggio di sabato 2 febbraio alle ore 16.15, la signora era stata valutata, ma non presa in carico e registrata come accesso, senza eseguire accertamenti diagnostici, dai sanitari del Pronto Soccorso Ostetrico Ginecologico dell’Ospedale Maggiore, al quale si era rivolta spontaneamente. Indirizzata al Pronto Soccorso Generale del Maggiore per un approfondimento del quadro pneumologico, non risultano, tuttavia, accessi tracciati al Pronto Soccorso del Maggiore". "La signora - ricostruisce ancora la Ausl - veniva accolta e presa in carico, invece alle ore 17.16 dal Pronto Soccorso dell’Ospedale di Vergato, al quale si era rivolta spontaneamente. Dopo una prima valutazione diagnostica d’urgenza la signora veniva trasferita in ambulanza e automedica 118 al Pronto Soccorso dell’Ospedale Maggiore, dove giungeva alle ore 19.22".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.