cerca CERCA
Venerdì 17 Settembre 2021
Aggiornato: 19:09
Temi caldi

Sommerso: 24 lavoratori in nero scoperti nel Casertano da inizio anno

10 febbraio 2015 | 12.01
LETTURA: 3 minuti

Sono 24 dall'inizio dell'anno i lavoratori non in regola con la normativa previdenziale e assistenziale individuati dalla Guardia di Finanza di Caserta nel corso delle attività di contrasto al lavoro sommerso. Nei primi 40 giorni del 2015 sono state elevate sanzioni amministrative nei confronti di 7 datori di lavoro nel Casertano.

Il caso più eclatante è stato quello scoperto lo scorso fine settimana dalla Compagnia di Caserta, nel corso degli accertamenti effettuati nei confronti di un night club finalizzati a riscontrare la regolarità delle autorizzazioni di pubblica sicurezza ed il rispetto della normativa in materia contributiva.

Su 15 dipendenti complessivamente controllati, 13 di loro sono risultati completamente irregolari o parzialmente in regola. Di questi, 10 erano ragazze tra i 19 ed i 30 anni provenienti dall’Est Europa e dal Sud America, impiegate quali “intrattenitrici di sala” o “ragazze immagine” per tenere compagnia ai clienti.

L’esito dei riscontri effettuati dai finanzieri ha fatto scattare la segnalazione alla Direzione provinciale del Lavoro di Caserta per i provvedimenti di competenza, come sancito dalla vigente normativa di settore, che prevede, tra l’altro, la sospensione delle attività imprenditoriali dove viene impiegato personale non in regola in misura pari o superiore al 20% del totale dei lavoratori presenti all'atto del controllo.

Pesanti, quindi, le pene per il datore di lavoro, che rischia una maxi-sanzione che si aggira su circa 60mila euro e la chiusura del locale.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza