Cerca

Alberi per compensare emissioni viaggi in aereo

CSR
Alberi per compensare emissioni viaggi in aereo

(Fotolia)

Un passeggero che viaggia da Milano a New York produce circa 2 tonnellate di anidride carbonica, quasi un quarto delle emissioni che un cittadino europeo produce in un anno intero. E nel 2018 i passeggeri sono stati 5 miliardi mentre si stima che, nel 2040, arriveranno a 21 miliardi. Per questo un tour operator italiano ha deciso di piantare una foresta.


L'iniziativa si chiama CartOrange4Planet e vede insieme CartOrange e Treedom, la piattaforma web che permette di piantare un albero a distanza e seguirlo online: per ogni tour acquistato, viene piantato un albero di cacao da agricoltura sostenibile in Camerun e i clienti possono seguirne la crescita su www.treedom.net attraverso il diario dell’albero stesso che riporta il suo ID, coordinate geografiche, foto e informazioni sulla piantagione e sui contadini che se ne prendono cura. Ogni albero porta il nome del cliente che ha fatto il viaggio. Quattro i vantaggi dell'iniziativa: assorbimento della CO2 e riduzione dell’effetto serra; tutela della biodiversità locale; sostegno al reddito degli agricoltori e delle loro famiglie; contrasto alla desertificazione.

L’impegno di CartOrange per far viaggiare i propri clienti in modo più sostenibile non si esaurisce con il progetto Treedom: si va dal vademecum sulle regole di rispetto ecologico da seguire durante il viaggio che viene consegnato ai clienti all'eliminazione della carta da preventivi, contratti e documenti di viaggio, fino alla scelta di fornitori e partner in linea con la sensibilità 'green' dell'azienda.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.