Cerca

Sole e mare, la routine haircare per l'estate

TENDENZE
Sole e mare, la routine haircare per l'estate

Filtri solari, oli protettivi e proteine vegetali per capelli e cute sani e curati durante l'estate quando sono esposti a Sole, calore e salsedine. Dan Campbell, Product Inventor and Cosmetic Scientist di Lush, brand etico di cosmetici freschi e fatti a mano, propone una haircare routine per questi mesi estivi segnati da un attento ritorno alla vita all'aria aperta.


"È necessario tenere in considerazione le condizioni di partenza del capello: sicuramente i capelli colorati, trattati o che sono già danneggiati corrono i rischi maggiori per gli effetti di Sole e salsedine. I raggi Uva e Uvb fanno sbiadire il colore dei capelli dal momento che vanno a degradare le molecole di colore all’esterno e all’interno del capello", spiega all'Adnkronos Campbell.

"La salsedine invece può compromettere la salute del capello e ridurne la lucentezza (non dimentichiamo comunque che il sale può anche essere un ingrediente ottimo per dare volume a capelli sottili e fini)", aggiunge.

La cura dei capelli comincia a casa, così da renderli meno vulnerabili ad eventuali danni ambientali. "Per i capelli ricci e mossi, che tendono a seccarsi più rapidamente del capello liscio, suggerisco di utilizzare prodotti che possano fungere da barriera, qualcosa che si possa posizionare tra l’effetto di Sole/salsedine e la struttura del capello. Suggerisco di applicare prodotti con un buon quantitativo di oli per formare una barriera protettiva sui capelli, ma è fondamentale assicurarsi che il prodotto contenga anche ingredienti capaci di proteggere dal calore (noi utilizziamo per esempio Squalane, Hemisqualane, Ethyl Macadamiate che funzionano sia per il calore del Sole sia per quello dell’asciugacapelli). Importante utilizzare anche ingredienti con filtro solare così da evitare di bruciare i capelli o lo scalpo".

Diverse le soluzioni in commercio: "Questi prodotti protettivi possono essere incorporati nella normale routine haircare attraverso i conditioner o i priming (prodotti da applicare sui capelli prima di asciugarli) o nei prodotti di finishing/styling. Molti prodotti che proteggono il colore (shampoo, conditioner) contengono anche qualche forma di filtro Uv (o filtro solare per i capelli) che aiuta a mantenere il colore più a lungo".

Come regolarsi con lavaggi, maschere ed eventuali trattamenti? "Per quanto riguarda i capelli decolorati o colorati in maniera permanente, suggerisco di non lavare troppo i capelli: quando il capello è bagnato le cuticole si gonfiano e questo porta il colore a 'scappare', lo shampoo in questo caso non fa alcuna differenza (si può usare uno shampoo a base di Sls). Per i coloranti temporanei (dove il colore si deposita nella parte esterna del capello) suggerisco di utilizzare uno shampoo più delicato e di evitare, in questo caso, gli Sls. Suggerisco poi di riparare il capello con proteine idrolizzate vegetali (come il grano, il riso, la soia, i piselli) che sono sufficientemente piccole da penetrare la corteccia del capello. Quindi sigillare con un conditioner e un prodotto priming".

E contro l'effetto crespo? "Bisogna assicurarsi di utilizzare prodotti contenenti un paio di antistatici (Cetrimide Chloride, Behentrimonium Chloride, Poly-quaternaries), ingredienti che aiutano a chiudere le cuticole. Qualunque ingrediente naturale acido svolge la stessa funzione: succo di limone, aceto, acido citrico. Fondamentale utilizzare ingredienti anti-umettanti che respingono l’umidità dell’atmosfera. Per questo utilizziamo ingredienti come Squalane, Hemisqualane, Ethyl Macadamiate per combattere l’effetto crespo. Anche gli oli siliconici possono essere utilizzati per ridurre l’effetto crespo, ma noi in Lush scegliamo di non utilizzarli nelle formule dei nostri prodotti".

Cure e attenzioni per i capelli non sono mancati anche nei mesi di lockdown, stando a quanto emerge dai comportamenti di acquisto sul mercato italiano. "La categoria di prodotti per i capelli - spiega Lush Italia all'Adnkronos - è stata quella più richiesta dai nostri clienti, con una crescita esponenziale di richieste per gli henné naturali. Un picco di vendite che non stupisce considerata la necessità di provvedere autonomamente alla colorazione dei capelli. A livello di canali di vendita, sicuramente l’e-commerce it.lush.com ha subito una forte accelerazione con un aumento di ordini considerevole".

"Abbiamo anche notato che durante i mesi del lockdown è triplicata la richiesta di prodotti da bagno (bombe e spumanti da bagno). Molto apprezzati anche i nostri saponi, considerata l’importanza dell’igiene delle mani", spiega l'azienda che con la riapertura di tutta la rete di punti vendita sta notando un lento ritorno alla normalità. Con una prospettiva: "Stiamo puntando ad una armonica integrazione degli spazi digitali e fisici con servizi in store al cliente come pick up, consultazioni online e un’app dedicata alla scoperta dei prodotti".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.