Cerca
Home . Sport .

Coronavirus, positivi Depaoli e Bereszynsky della Sampdoria

SPORT
Coronavirus, positivi Depaoli e Bereszynsky della Sampdoria

Fabio Depaoli (Fotogramma /Ipa)

"Ciao amici... Purtroppo sono risultato positivo al COVID-19. Ci tengo a rassicurarvi che sto bene!". E' lo stesso giocatore della Sampdoria Fabio Depaoli ad annunciare la sua positività al virus via Instagram. "Questo mostro invisibile ci sta colpendo indistintamente, ma adottando le giuste misure e seguendo la direttiva sanitarie, possiamo vincere la nostra più grande partita e tornare più forti di prima. Un abbraccio a tutte le persone contagiate e un ringraziamento a tutti i medici che ci stanno aiutando.#diamouncalcioalcoronavirus. RESTIAMO A CASA!", scrive il giocatore.
"Sfortunatamente sono risultato positivo al test per il COVID-19. Sto bene. Nonostante le appropriate precauzioni non sono riuscito ad evitare l'infezione da virus. Ecco perché vi sto chiedendo di essere responsabili e di rimanere a casa ogni volta che è possibile". Questo il messaggio su Instagram del giocatore della Sampdoria, Bartosz Bereszynsky che dopo Depaoli, anche lui via social, ha comunicato la positività al coronavirus. Oltre a Depaoli e Bereszynsky sono risultati positivi Omar Colley, Albin Ekdal, Antonino La Gumina, Morten Thorsby e il medico Sociale Baldari.


L’U.C. Sampdoria comunica che "onde evitare fughe di notizie ed inutili allarmismi, ha scelto di non dare più informazioni sui propri tesserati che, in presenza di lievi sintomi, sono stati sottoposti agli accertamenti previsti in merito al Coronavirus-COVID-19. L’unica notizia importante è che i ragazzi stanno tutti bene e sono nei loro domicili a Genova". Lo comunica in una nota la società blucerchiata.

"In un momento così complicato per il nostro Paese e nel rispetto di chi sta operando in prima linea è doveroso non alimentare ulteriori preoccupazioni per situazioni sotto controllo. Invitiamo gli organi d’informazione a rispettare la nostra scelta", ha aggiunto la Sampdoria.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.