cerca CERCA
Giovedì 20 Gennaio 2022
Aggiornato: 23:11
Temi caldi

Spunta ipotesi voto a luglio

29 maggio 2018 | 17.52
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Fotogramma)

Per ora sono solo voci che si rincorrono quelle relative all'ipotesi di un ritorno alle urne in estate. Fonti parlamentari hanno parlato di Cottarelli ad un passo dal rimettere il mandato in modo tale da poter tornare al voto a fine luglio, probabilmente il 29. Un'ipotesi smentita dallo stesso premier incaricato - che avrebbe bisogno di più tempo semplicemente per approfondire alcuni nodi legati alla lista dei ministri - ma avvalorata in giornata da diverse forze politiche.

"Se c'è l'accordo si può fare - ha commentato il capogruppo del Pd al Senato Andrea Marcucci - evidentemente dopo la fiducia deve esserci lo scioglimento delle Camere, se si vuole arrivare al voto entro la fine di luglio" e per gli elettori esteri "il governo può fare un decreto".

"Voto a luglio? Per me va bene, bisogna votare il prima possibile", ha sostenuto Luigi Di Maio, parlando con i giornalisti prima di lasciare la Camera. Ad ogni modo, ha sottolineato il capo politico grillino, "decide il Presidente della Repubblica". A chi gli chiede se non sia più responsabile aspettare ottobre per risolvere la questione Iva, Di Maio ha replicato: "Era più responsabile far nascere un governo".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza