cerca CERCA
Domenica 09 Maggio 2021
Aggiornato: 11:40
Temi caldi

Tecnologie

Touchless: un mercato in crescita esponenziale, anche per il post pandemia

28 aprile 2021 | 11.52
LETTURA: 3 minuti

La richiesta di sicurezza sanitaria ha accelerato un mercato, quello delle tecnologie touchless, che in 5 anni è destinato a triplicare il fatturato e le cui applicazioni si trovano perfino in chiesa.

alternate text

La pandemia da Covid 19 ha determinato un enorme aumento nella domanda e nella consapevolezza delle tecnologie touchless. Un piccolo cambiamento che sta passando un po' sottotraccia ma che è destinato a perdurare anche oltre questo periodo complesso. I temi della sicurezza e della salute resteranno al centro del piatto e assumeranno stabilmente un significato più profondo.

Tecnologie come quelle ad attivazione vocale, le app per smartphone e i codici QR erano già presenti nel territorio della relazione di pagamento ben prima dell'attuale momento storico. Ma, ora, sembrano essere diventati non solo largamente diffusi ma anche una sorta di acceleratore della sfera del touchless, sempre più presente negli ambienti di vita e di lavoro. Un report Piplsay ha intervistato 30.173 americani e 6.090 britannici per valutare la penetrazione delle tecnologie touchless e ha evidenziato come il 51% degli americani e il 44% dei britannici abbiano espresso la loro preferenza per questo tipo di tecnologie in tempo di pandemia. Un dato doppiato dall'82% per cento degli americani e dal 71% dei britannici che si aspetta una continuità nello sviluppo e nell'utilizzo di queste tecnologie.

Ovviamente il touchless non riguarda soltanto le soluzioni di pagamento ma rivoluziona il senso stesso di molte abitudini. E apre a un mercato che secondo Markets and Markets , per quanto riguarda il riconoscimento dei movimenti dovrebbe raggiungere i 32,3 miliardi di dollari nel 2025 da 9,8 miliardi di dollari nel 2020, mentre per quello che concerne il rilevamento senza contatto raggiungerà i 15,3 miliardi di dollari nel 2025 da 6,8 miliardi di dollari nel 2020.

Il processo di riduzione dei contatti fisici passa, per esempio, dentro gli aeroporti e sugli aerei e richiede l'uso di tecnologie biometriche e di riconoscimento del volto, l'implementazione dei cancelli e delle procedure di self-boarding. In questo senso, l'aeroporto di Abu Dhabi ha installato una tecnologia touch-free Keypad che permette ai passeggeri di scegliere il piano semplicemente muovendo la mano davanti a un pannello posto all'interno dell'ascensore, il tutto senza premere alcun pulsante. E, ancora, i chioschi automatici di Emirates per il self-check-in hanno cominciato a operare all'Aeroporto Internazionale di Dubai con funzioni touchless come la possibilità di gestire i controlli attraverso il proprio smartphone.

Nei ristoranti le occasioni di contatto fisico si stanno riducendo: dalle porte d'ingresso ai pagamenti, fino al menu personalizzato, tutto può essere declinato in modalità touchless. Perfino la semplice pausa caffè in ufficio comincia a essere senza contatto fisico: l'app per la distribuzione automatica Breasy consente di prendere un caffè o un cappuccino senza toccare il distributore. L'utente gestisce tutto da telefono: controlla i prodotti, sceglie quanto zucchero vuole, consulta le informazioni nutrizionali e completa l'acquisto accendendo a un ordine stabilito per evitare la formazione della coda. volendo, è pure a disposizione dei fedeli un distributore di acqua santa automatico che garantisce igiene grazie a un sensore per l'erogazione di singole quantità di acqua.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza