cerca CERCA
Mercoledì 01 Febbraio 2023
Aggiornato: 00:08
Temi caldi

Turchia: prese a calci manifestante, consigliere Erdogan resta al suo posto

28 maggio 2014 | 19.18
LETTURA: 2 minuti

alternate text

(Aki) - Continua a far parlare di se' Yusuf Yerkel, il consigliere del premier turco Recep Tayyip Erdogan finito nella bufera nei giorni scorsi per una foto che lo immortala mentre prende a calci un manifestante tenuto fermo da due agenti dopo la strage nella miniera di Soma, che ha fatto piu' di 300 morti. Quattro giorni fa il giornale turco Hurriyet scriveva che Yerkel era stato rimosso dall'incarico. Oggi invece il sito di notizie T24 riporta che Yerkel resta al suo incarico e non sarebbe quindi stato silurato.

Stando alla notizia, il premier avrebbe infatti deciso di confermare Yerkel al suo incarico, stabilendo pero' che non partecipera' piu' alle sue missioni. Yerkel e' da tre anni tra i consiglieri di Erdogan. Dopo l'incidente a Soma si era detto ''profondamente dispiaciuto'' e, scriveva Hurriyet, si era fatto visitare in un ospedale di Ankara per dolori a un ginocchio con una prognosi di alcuni giorni per un lieve trauma. Il partito di Erdogan, l'Akp, si era schierato a difesa di Yerkel e il portavoce, Huseyin Celik, aveva parlato di ''autodifesa''. Critiche al consigliere erano invece arrivate dal vice premier Bulent Arinc.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza