cerca CERCA
Sabato 18 Settembre 2021
Aggiornato: 22:21
Temi caldi

Trapani: uccise e brucio' moglie incinta, ergastolo per marito

10 luglio 2014 | 21.04
LETTURA: 2 minuti

Il delitto nelle campagne di Trapani, il 4 luglio 2012

alternate text

Carcere a vita per Salvatore Savalli e Giovanna Purpura, i due ex amanti accusati di avere ucciso Maria Anastasi, moglie di Savalli, incinta al nono mese quando fu massacrata a picconate ed bruciata nelle campagne di Trapani, il 4 luglio 2012. Dopo una Camera di consiglio durata oltre sette ore, la Corte d'Assise di Trapani, presieduta da Angelo Pellino, ha emesso la sentenza di condanna.

Ad entrambi è stata inflitta anche l'interdizione perpetua dai pubblici uffici e la decadenza della potestà genitoriale. I pm Andrea Tarondo e Sara Morri avevano chiesto l'ergastolo per Savalli e 27 anni per Purpura. Per l'accusa i due ex amanti avrebbero agito "in piena sintonia". Alla lettura del dispositivo in aula era presente solo Purpura.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza