cerca CERCA
Giovedì 20 Gennaio 2022
Aggiornato: 13:20
Temi caldi

Ucraina: autorità russe sequestrano fabbrica di cioccolato di Poroshenko

29 aprile 2015 | 18.36
LETTURA: 2 minuti

Le autorità russe hanno sequestrato 38 milioni di dollari di asset della fabbrica della Roshen di Lipetsk, impianto dove si produce principalmente cioccolato, che fa capo al presidente ucraino Petro Poroshenko, che non ha ancora ceduto i suoi interessi economici come aveva promesso di fare in campagna elettorale. Mosca "sta adottando tutte le misure possibili per impedire in modo deliberato la vendita degli asset della Roshen in Russia", denuncia la compagnia in un comunicato.

La produzione a Lipetsk proseguirà malgrado il sequestro dovuto a presunta evasione fiscale, ha affermato il vice direttore della società, Oleg Kazakov.

Il patrimonio di Poroshenko è valutato in 750 milioni di dollari e comprende, oltre alla Roshen, cantieri navali in Crimea, media e banche. "Il presidente vuole vendere tutto, ma il momento è davvero brutto. Gli investitori non vogliono venire qui", ha affermato il consigliere di Poroshenko Boris Lozhkin.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza