cerca CERCA
Mercoledì 30 Novembre 2022
Aggiornato: 22:00
Temi caldi

Ue: Napolitano, troppa instabilita' e frammentazione politica

06 maggio 2014 | 13.39
LETTURA: 2 minuti

L'Europa deve allungare il passo verso una maggiore integrazione politica, lasciandosi alle spalle ''divisioni e contrapposizioni''. Giorgio Napolitano coglie l'occasione della visita di Stato del presidente sloveno Borut Pahor in Italia, nonostante la difficile crisi politica che sta vivendo Lubiana. Il capo dello Stato insiste sulla necessita', e questo a venti giorni dal voto europeo, di dare impulso al cammino del vecchio continente verso una unione politica piu' salda.

''In tutta Europa -dice il capo dello Stato- i rapporti politici stanno conoscendo momenti particolarmente complessi, caratterizzati da instabilita', frammentazione della rappresentanza politica, divisioni e contrapposizioni su un tema fondamentale qual e' lo sviluppo del processo di integrazione dell'Unione''.

Napolitano ha detto di aver apprezzato in particolar modo il fatto che Pahor abbia confermato la visita di Stato in Italia, nonostante la crisi di governo in Slovenia, ''sottolineando cosi' l'intensita' dei rapporti e la grande amicizia tra i nostri due Paesi. Da parte di Italia e Slovenia c'e' un impegno comune per un ulteriore allargamento dell'Unione anche verso altri Paesi dei Balcani occidentali. L'amicizia tra Roma e Lubiana e' solida e non conosce piu' le ferite del passato. Anzi, c'e' continuita' e impegno nella tutela delle minoranze slovene in Italia e italiane in Slovenia''. Napolitano ha insignito Pahor dell'onorificienza di Consigliere di Gran Croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza