cerca CERCA
Sabato 03 Dicembre 2022
Aggiornato: 07:06
Temi caldi

Vinitaly: a Biondi Santi e Chateau D'Yquem il Premio internazionale 2014

06 aprile 2014 | 10.43
LETTURA: 2 minuti

Il Premio Internazionale Vinitaly 2014 è stato assegnato alla Tenuta Greppo della famiglia Biondi Santi produttrice del Brunello di Montalcino e alla francese Chateau d'Yquem, produttrice dell'omonimo vino, uno tra i più famosi al mondo. La scelta premia quest'anno due cantine riconosciute come esempi da seguire per il mantenimento dei propri valori nel tempo, attraverso la ricerca dell'eccellenza produttiva.

Il Premio Vinitaly International "viene assegnato alla Tenuta Greppo, legata alla figura di Franco Biondi Santi, - si legge nelle motivazioni - 'custode' del Brunello di Montalcino e 'signore' dell'Italia del vino, scomparso nei giorni del Vinitaly 2013. L'azienda oggi è condotta dal figlio Jacopo Biondi Santi, che, del padre, ha raccolto il testimone di una tradizione plurisecolare" "e di una delle famiglie più importanti del vino italiano, che ha inventato, innovando nell'Ottocento, uno dei vini italiani oggi più famosi e celebrati al mondo".

Il premio a Chateau d'Yquem viene assegnato perché "dal 16° secolo a oggi, ogni bottiglia di Chateau d'Yquem incarna l'eccezionale unicità di un terroir e la bravura degli uomini e delle donne che ci lavorano. Forse il più celebrato vino al mondo, e sicuramente il più famoso vino dolce, Chateau d'Yquem rappresenta l'archetipo del grande vino di qualità. Ancora oggi, grazie a tutta la squadra capitanata da Pierre Lurton, Chateau d'Yquem rappresenta una garanzia di stile, eleganza e qualità per tutta la viticoltura ed enologia mondiale".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza