cerca CERCA
Lunedì 14 Giugno 2021
Aggiornato: 14:40
Temi caldi

11/9, l'America ricorda le vittime. Obama: "Non possiamo abbandonarci alla paura"

11 settembre 2014 | 16.54
LETTURA: 2 minuti

Celebrazioni in tutti gli Stati Uniti. A New York omaggio davanti al Memorial a Ground Zero. Minuto di silenzio alla Casa Bianca. Il presidente Usa: "Dopo 13 anni possiamo dire che l'America è in piedi forte e sicura"

alternate text
Foto dalla Casa Bianca

L'America si ferma in memoria delle quasi tremila vittime degli attentati dell'11 settembre 2001. Il presidente Barack Obama ha osservato alla Casa Bianca un minuto di silenzio. Accanto a lui la moglie Michelle e il vicepresidente Joe Biden. "Andiamo avanti, come americani non possiamo abbandonarci alla paura", ha detto Obama nel discorso pronunciato al Pentagono. "L'America resiste nell'ottimismo che ci definisce come popolo", ha aggiunto ricordando il sacrificio della "generazione dell'11 settembre". "Dopo 13 anni -ha sottolineato il presidente- possiamo dire che l'America è in piedi forte e sicura".

Celebrazioni si sono svolte in tutti gli Stati Uniti. A New York, teatro dell'epocale attacco, i familiari delle vittime, le autorità cittadine e rappresentanti delle forze di polizia e dei vigili del fuoco si sono riuniti nella piazza del 'National September 11 memorial' per osservare un minuto di silenzio questa mattina, alle 8.46 locali, l'orario in cui il primo aereo dirottato ha colpito la torre nord del World Trade Center. La cerimonia è proseguita con la lettura ad alta voce dei nomi delle vittime, mentre i familiari mostravano le loro foto.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza