cerca CERCA
Martedì 24 Maggio 2022
Aggiornato: 20:43
Temi caldi

8 marzo: Anaao, anche in sanita' impegno per tutelare lavoratrici

08 marzo 2014 | 11.50
LETTURA: 2 minuti

Roma, 8 mar. - (Adnkronos Salute) - "E' fondamentale concretizzarle nella quotidiana organizzazione del lavoro in sanità politiche di conciliazione tra vita lavorativa e vita privata delle donne, assicurando le sostituzioni di maternità e la flessibilità dell’orario di lavoro, oltre che introdurre le tutele per le giovani colleghe, spesso precarie per molti, troppi anni. Impegno reso più pressante e cogente dal crescente numero di laureate in medicina (ormai circa il 70% delle nuove iscrizioni agli albi professionali) e di professioniste della dirigenza sanitaria". E' quanto afferma in una nota l'Anaao-Assomed, l'associazione medici dirigenti, in occasione della ricorrenza dell'8 marzo.

"Se è vero, come è vero - conclude la nota - che le intelligenze e le competenze sono equamente distribuite tra uomini e donne, pensiamo che sia interesse del mondo sanitario non privarsi più del contributo della sua ampia componente femminile".

"Il 7 febbraio il Parlamento europeo - prosegue l'Anaao-Assomed - ha adottato la Dichiarazione numero 32 che designa il 2014 come anno europeo per la conciliazione tra la vita lavorativa e la vita familiare. L'associazione consapevole dell’importanza di politiche di conciliazione ha recentemente introdotto nel suo statuto, tra gli scopi dell’associazione, l’impegno a favorire e supportare queste politiche".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza