cerca CERCA
Sabato 24 Settembre 2022
Aggiornato: 21:22
Temi caldi

Abruzzo: intesa Anpal-Regione su governance politiche attive lavoro

03 maggio 2017 | 17.02
LETTURA: 2 minuti

alternate text

E' stato siglato questa mattina un protocollo d'intesa tra Anpal e Regione Abruzzo, per condividere un modello di governance delle politiche attive del lavoro, nel rispetto delle reciproche competenze. In primo luogo l’accordo, firmato dal presidente Anpal, Maurizio Del Conte, e dall’assessore Lavoro e Formazione della Regione Abruzzo, Andrea Gerosolimo, ha il fine di ampliare il raggio della sperimentazione dell'assegno di ricollocazione (Adr) nel territorio abruzzese, sia coinvolgendo una platea più estesa di disoccupati sia incrementando il ventaglio delle politiche attive disponibili.

"Questa intesa è un passo importante -ha dichiarato Del Conte- nella cooperazione tra Stato e Regioni sulle politiche attive del lavoro, che aiuta a massimizzare l’efficacia e l’efficienza degli interventi messi in campo".

Grazie alla sinergia con Anpal, la Regione Abruzzo intende implementare, in linea con quanto previsto nel patto per lo sviluppo con le parti sociali del luglio 2016, la misura denominata Adr-Plus, mutuando e integrando metodologie, strumenti e modalità realizzative dell'assegno di ricollocazione. A tal fine è già stato disposto un finanziamento aggiuntivo, rispetto alle risorse previste per l’Adr, pari a oltre 7 milioni di euro di Fondo sociale europeo. In questa fase sperimentale il campione dei beneficiari dell’Adr, che in Abruzzo è pari a quasi 1.500 persone, verrà esteso ai lavoratori in mobilità e ai disoccupati over 30. Anpal metterà a disposizione il sistema di profilazione dei beneficiari, i costi standard definiti a livello nazionale e gli strumenti e le funzionalità del sistema informativo. Inoltre, la Regione potrà avvalersi del supporto di Anpal servizi.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza