cerca CERCA
Mercoledì 20 Ottobre 2021
Aggiornato: 04:45
Temi caldi

Avviata dal ministro dell'Ambiente

Al via la strategia nazionale contro lo spreco alimentare, istituito Pinpas

05 febbraio 2014 | 13.48
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Prende il via ufficialmente la strategia nazionale contro lo spreco alimentare avviata dal ministro dell'Ambiente, Andrea Orlando. Il Piano nazionale di prevenzione dei rifiuti italiano, adottato dal ministero con decreto direttoriale del 7 ottobre 2013, ha affrontato per la prima volta in modo organico il problema degli sprechi alimentari in Italia. In questo contesto, contro il cibo che finisce nell'immondizia è stato istituito il Pinpas, Piano nazionale di prevenzione dello spreco alimentare.

Secondo Andrea Segrè, presidente di Last Minute Market e coordinatore del Gruppo di Lavoro, si tratta di un passo molto importante perché è giusto ricordare che "ciò che si spreca va finire nel bidone della spazzatura, inquina e ci costa economicamente. Inoltre, se è ancora buono diventa anche un problema etico, morale e quindi è molto importante definire oggi la strategia di prevenzione ma anche di recupero. Tutto ciò che resta e rimane invenduto ma è ancora buono deve essere più facilmente recuperato e donato a chi ha bisogno".

Fra i suoi obiettivi primari Pinpas riprende alcune richieste della Risoluzione 2012 del Parlamento Europeo: dimezzare lo spreco alimentare entro il 2025 e sollecitare l'istituzione dell'Anno Europeo contro lo spreco alimentare. In questa direzione potrà avere un ruolo fondamentale l'Italia nel semestre di presidenza del Parlamento Europeo, anche in vista del 2015 Anno dell'Expo.

Il Pinpas ambisce a produrre soluzioni concrete ed efficaci in termini di riduzione alla fonte della quantità di cibo che finisce tra i ''rifiuti'' sul breve, medio e lungo periodo. L'obiettivo è raggiungere entro il 2020 una riduzione del 5% dei rifiuti per unità di Pil dei rifiuti urbani, del 10% di quelli pericolosi e del 5% di quelli speciali.

Fra gli strumenti di cui si doterà Pinpas per conseguire questi obiettivi rientrano l'elaborazione di un piano di comunicazione finalizzato a sensibilizzare i cittadini italiani sul tema dello spreco alimentare, la definizione di obiettivi di riduzione dello spreco per ogni anello della filiera e il monitoraggio periodico dei risultati raggiunti. Attraverso la promozione della prima campagna di sensibilizzazione nazionale contro lo spreco alimentare in Italia, il Pinpas potrà incidere anche sul piano domestico, fra il frigorifero e la pattumiera di casa, dove lo spreco alimentare arriva a toccare lo 0,5 % del Pil.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza