cerca CERCA
Giovedì 19 Maggio 2022
Aggiornato: 17:33
Temi caldi

Palermo: badante seppellisce anziano e incassa per due anni pensione, denunciata

16 luglio 2014 | 15.23
LETTURA: 4 minuti

La donna ha raccontato alla polizia di aver accudito fedelmente l’uomo negli ultimi 20 anni e di averlo trovato, in casa, morto per cause naturali, ed ha inscenato l'inganno per paura di perdere i benefici acquisiti dalla presenza al suo fianco dell’anziano

alternate text

Muore l'anziano presso il quale prestava servizio come badante e invece di denunciare il suo decesso, seppellisce il cadavere e continua a incassare per due anni la sua pensione. Adesso la donna e' stata scoperta e denunciata. La macabra vicenda e' accaduta a Corleone (Palermo), dove la donna vive. A portare i poliziotti del Commissariato sulle tracce dell'anziano e' stata la stessa donna, M.D., quarantenne, dopo avere raccontato tutto al suo legale. Ma la Polizia, gia' da settimane, era sulle tracce della badante. Dopo una notizia confidenziale arrivata in Commissariato, sono iniziate le ricerche, sia alle poste sia dell'uomo morto. Ma la donna aveva raccontato agli agenti che l'anziano, Antonino Cutro', 88 anni, si era trasferito altrove. Ieri la donna, vistasi scoperta, si e' rivolta al suo legale per denunciare quanto accaduto e spiegare ai poliziotti dove trovare il cadavere. Il corpo senza vita di Cutro' era stato seppellito in aperta campagna a neppure mezzo metro di profondita'. La posizione della badante e' adesso al vaglio della Procura di Termini Imerese che indaga sulla vicenda.

Ieri pomeriggio, i poliziotti si sono recati presso l’abitazione, a Corleone, dove risultavano domiciliati anziano e badante ma hanno trovato soltanto quest’ultima che ha fornito spiegazioni poco convincenti, in particolare, asserendo che l’uomo si fosse trasferito presso altra abitazione. La donna, forse impaurita dalla concreta possibilità che la verità potesse emergere a breve, ha deciso di contattare il suo avvocato ed insieme il locale Commissariato di P.S. Ai poliziotti la donna ha raccontato di aver accudito fedelmente l’anziano nel corso degli ultimi 20 anni e di averlo trovato, in casa, deceduto per cause naturali nel novembre del 2012. La paura di poter perdere i benefici acquisiti dalla presenza al suo fianco dell’anziano, ancora in vita, sarebbe il presupposto su cui si è fondata una messinscena durata quasi due anni.

La donna avrebbe così occultato il cadavere, avvolgendolo in una coperta di lana, lo avrebbe riposto dentro un grande sacco della spazzatura, successivamente lo avrebbe trasportato sino al luogo della sepoltura, un terreno di sua proprietà, ubicato in contrada Piano di Corte, al fine di poter continuare ad incassare la pensione erogata dall’INPS. I poliziotti, appresi i contenuti del macabro racconto, hanno informato l’Autorità Giudiziaria. Stamattina, dopo avere vigilato, per l’intera nottata, l’area indicata dalla donna, la Polizia di Stato ha ritrovato un cadavere sul cui sono in corso ulteriori accertamenti.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza