cerca CERCA
Domenica 24 Ottobre 2021
Aggiornato: 17:10
Temi caldi

Milano: bambini maltrattati in asilo, il Moige si costituirà parte civile

02 agosto 2016 | 15.00
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Riguardo i maltrattamenti subito dai bambini nell’asilo nido di Milano il Moige, Movimento Italiano Genitori Onlus, si costituirà parte civile per tutelare gli interessi dei piccoli e dei loro genitori. “Le immagini dei maltrattamenti ai danni dei bambini ci hanno addolorato e sconvolto” afferma Maria Rita Munizzi, presidente del Moige. “Ringraziamo gli investigatori per l’ottimo lavoro svolto anche in questa occasione. Ma rivolgiamo un forte e accorato appello a tutte le forze politiche affinché possano introdurre in tempi brevissimi degli strumenti che mettano le forze dell’ordine in condizione di agire immediatamente per tutelare e proteggere i nostri figli e i nostri anziani, con un controllo costante delle strutture pubbliche e private dedite alla formazione e all’assistenza dei bambini, degli anziani e dei disabili”.

"Le cronache di questi mesi - osserva il Moige - riportano un aumento inaccettabile del numero dei maltrattamenti che si consumano all’interno di queste strutture contro soggetti fragili, indifesi e vulnerabili. Per tali ragioni, il Moige sottolinea ancora una volta l’urgenza di approvare il disegno di legge sulla videosorveglianza in modo da prevedere un forte e sicuro deterrente alla messa in opera di tali azioni deplorevoli ed infamanti".

"Tuttavia è necessario agire anche in un’ottica di prevenzione attraverso un diverso e più selettivo reclutamento del personale che tenga conto- spiega il Movimento - e si allinei ai parametri europei; l’introduzione di verifiche periodiche sull’idoneità acquisita da parte degli educatori e degli operatori ma anche e soprattutto sulla qualità dei servizi erogati dalle varie strutture; l’introduzione di un obbligo di formazione e aggiornamento continuo per tutto il personale. Questi sistemi consentirebbero di prevenire e monitorare tali strutture tutelando non solo i più deboli ma anche tutti coloro, e sono la maggioranza, che vi operano all’interno con onestà e dedizione".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza