cerca CERCA
Domenica 22 Maggio 2022
Aggiornato: 23:53
Temi caldi

Borsa, Europa prosegue debole, Milano accelera con banche e Rai Way

27 febbraio 2015 | 13.40
LETTURA: 4 minuti

Piazza Affari avanza di mezzo punto percentuale, mentre gli altri listini del Vecchio Continente si muovono in ordine sparso. Spread Btp- Bund scende sotto quota 100 punti base e il premier Renzi festeggia con un tweet. Ancora occhi puntati su Rai Way e Mediaset, a due giorni dall'annuncio dell'opa da parte di Ei Towers. Debole Telecom che, secondo rumors di stampa, potrebbe essere coinvolta nell'operazione

alternate text

Dopo un avvio incerto le Borse europee proceduto senza direzione, mentre Piazza Affari accelera al rialzo, complice il calo dello spread tra Btp decennali e Bund tedeschi che scende sotto i 100 punti base. Evento che il premier Matteo Renzi 'festeggia' con un tweet. Una flessione che evidenzia l'effetto del Qe deciso di recente dalla Banca centrale europea e che si fa sentire, in particolare, sui Paesi periferici dell'Eurozona. Al giro di boa Piazza Affari conquista la maglia rosa con l'indice Ftse Mib in progresso dello 0,51% - All Share +0,49% -; bene anche le piazze di Parigi +0,28% e Francoforte +0,10%; deboli invece i listini di Lisbona -0,08%, Madrid -0,23%, Londra -0,17% e Zurigo -0,33%.

Se dal Bundestag tedesco il voto ribadisce il via libera alla proroga di quattro mesi agli aiuti alla Grecia, sul fronte macroeconomico è una mattinata intensa: dopo la nuova stima Istat sull'inflazione (deflazione in calo al -0,2% annuo a febbraio) è attesa per il dato relativo al Pil del quarto trimestre negli Stati Uniti. Goldman Sachs, intanto, rivede al rialzo le stime di crescita del Pil per l'Eurozona per il biennio 2015-2016 sulla base del calo dei prezzi petroliferi e dell'apprezzamento della moneta unica. Per l'anno in corso il Pil dell'Eurozona dovrebbe crescere dell'1,5% (+0,3 punti rispetto alle stime precedenti) mentre per il prossimo la ripresa dovrebbe vedere un aumento del prodotto interno lordo dell'1,7% (+0,1 punti). Resta deludente l'andamento dell'Italia che fra le quattro economie dell'Eurozona mantiene nel biennio l'andamento più basso: +0,4% quest'anno e +0,9% nel 2016.

A Piazza Affari corre Gtech (+3,49%) all'indomani dell'autorizzazione all'acquisizione di Igt dalla Nevada Gaming Commission; ancora occhi puntati su Rai Way (+2,54%) e Mediaset (+0,59%), a due giorni dall'annuncio dell'opa da parte di Ei Towers. Debole Telecom (-0,19%) che, secondo rumors di stampa, potrebbe essere coinvolta nell'operazione. Bene il comparto bancario che beneficia del calo dello spread: Mps +1,57%, Intesa Sanpaolo +1,22%, Bper +0,96%, Bpm +0,72%, Unicredit +0,34%; debole Mediobanca +0,12%. Tra i pochi ribassi del Ftse Mib ci sono i titoli Yoox -1,77%, Wdf -0,96%, Stm -0,81% e Tenaris -0,55%.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza