cerca CERCA
Giovedì 27 Gennaio 2022
Aggiornato: 15:32
Temi caldi

Banche: è polemica su ruolo Boschi

12 dicembre 2015 | 16.28
LETTURA: 3 minuti

alternate text
La ministra per le Riforme Maria Elena Boschi

Il crack delle quattro banche, tra cui l'Etruria ai cui vertici per un periodo sedette anche il padre della ministra Maria Elena Boschi, investe la titolare del dicastero delle Riforme, con le polemiche che si accendono dopo la presa di posizione di Roberto Saviano che ne ha chiesto le dimissioni. Fanno quadrato il Pd in tutte le sue componenti e la maggioranza di governo, mentre il M5S chiede un passo indietro dell'esponente dell'esecutivo.

"Il ragionamento di Saviano e' giusto e condivisibile ma le sue conclusioni sulla Boschi sono esagerate", afferma Pier Luigi Bersani. "Sottoscrivo quanto detto da Bersani", fa eco il vicesegretario Dem Lorenzo Guerini. "Il governo è impegnato a trovare le forme per venire incontro alle difficoltà delle famiglie coinvolte. Non c'è nessuna ombra sulla Boschi, lo trovo un dibattito sbagliato inutile".

E anche i colleghi di governo della ministra si schierano al suo fianco: "Sono convinto che sul tema del salvabanche si stia esagerando. Si vuole individuare Maria Elena Boschi come capro espiatorio di una vicenda drammatica, che ha coinvolto tanti risparmiatori, e nella quale il governo, di cui il ministro Boschi fa parte, si è schierato dalla parte dei risparmiatori", puntualizza il ministro dell'Interno e presidente del Nuovo centrodestra Angelino Alfano. "Non riesco a capire dove sia il conflitto di interessi, perché quello che ha fatto il governo è stato salvare 4 banche. Non le dirigenze, ma coloro che ci lavorano e tutti i correntisti", ricorda la ministra della Difesa Roberta Pinotti. Sulla stessa lunghezza d'onda il titolare del dicastero ai Beni culturali, Dario Franceschini: Boschi è "una persona rigorosa e trasparente. Il conflitto di interessi è una cosa precisa, quindi mi sembra assolutamente fuori luogo associare l'autorevolezza acquisita in altri campi per emettere sentenze senza fondamento. Non c'è nessun conflitto di interessi".

Di parere diametralmente opposto l'opposizione: "Il ministro Boschi deve dimettersi e il Paese ha diritto di sapere se le misure del governo su Banca Etruria abbiano favorito suoi parenti", tuona dal Movimento 5 stelle Alessandro Di Battista. "In queste banche avevano ruoli importanti, anche apicali, persone vicine a esponenti del centrosinistra, addirittura parenti stretti di esponenti del governo, per cui non si può fingere che questo esecutivo non abbia un rapporto particolare con queste quattro banche", aggiunge il leghista Roberto Calderoli. "Al di là dei conflitti di interesse della Boschi, che sono evidenti, Renzi appare inadeguato di fronte alle emergenze", chiosa da Forza Italia Maurizio Gasparri.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza