cerca CERCA
Mercoledì 19 Gennaio 2022
Aggiornato: 19:00
Temi caldi

Crisi: agenzie rating, da 6 anni nel mirino tra bocciature e azioni legali

12 agosto 2014 | 12.35
LETTURA: 2 minuti

Roma, 12 ago. - (Adnkornos) - Accusate di essere all'origine della crollo dei subprime del 2008 che ha innescato la crisi economica peggiore dal Dopoguerra, le agenzie di rating sono da tempo nel mirino delle istituzioni e dei governi.

Ree di aver dato il via libera ai mutui ad alto rischio Usa, con annesse polemiche per i loro evidenti conflitti di interesse, le agenzie finanziarie, nella fattispecie le 'tre sorelle Usa', Moody's, Standard & Poor's e Fitch, non hanno goduto di grande credibilità negli ultimi anni. "Non sono la bibbia", ha tuonato un po' di tempo fa il presidente dell'Europarlamanto, Martin Schulz, sostenendo che il giudizio sui conti pubblici espresso dalle agenzie non è insindacabile.

Ma le agenzie sono invise anche ai governanti delle maggiori economie mondiali, dalla Germania agli Usa. In più sedi il cancelliere tedesco Angela Merkel ha sottolineato la necessità di ridurre la dipendenza degli investitori dalle agenzie di rating. E anche il presidente americano Barack Obama appare sulla stessa linea. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza