cerca CERCA
Martedì 04 Ottobre 2022
Aggiornato: 13:13
Temi caldi

Dl Irpef: Cna, scelta Renzi su Irap e' solo un'aspirina per pmi

25 aprile 2014 | 11.23
LETTURA: 2 minuti

Roma, 25 apr. (Adnkronos)- La decisione del Governo Renzi di abbassare l'aliquota base Irap del 10% ha una incidenza minima sul Total Tax Rate (Ttr) delle piccole imprese, un calo, calcola il Centro studi Cna di appena 0,6 punti percentuali. "Dal 63,8% si passerà al 63,2%" è la stima della Confederazione nazionale dell'artigianato e della piccola e media impresa. Poiché "il taglio Irap del 10% si applica esclusivamente sull'aliquota base del 3,90%", la riduzione effettiva, spiega, "risulta di poco superiore al 9%".

Una valutazione quella della Cna, basata su "due motivi: non incide sulle aliquote Irap aggiuntive stabilite dalle singole Regioni e determina un aumento dell'addizionale regionale Irpef". "Tutti sappiamo che l'Irap relativa al costo del lavoro può essere dedotta dal reddito. Per questo motivo -afferma il Centro studi della Cna- nel momento in cui l'Irap cala aumentano automaticamente i tributi calcolati sul medesimo reddito d'impresa".

In queste condizioni, quindi, "la riduzione dell'Irap determina un aumento dell'Irpef e dei contributi pensionistici dell'imprenditore" aggiunge. Nella sostanza, sottolinea la Cna, "scatta un aumento della componente erariale del Total Tax Rate dell'1,1% che, a sua volta, genera una spinta sul Ttr complessivo di 0,4 punti percentuali". (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza