cerca CERCA
Domenica 01 Agosto 2021
Aggiornato: 09:24
Temi caldi

Ebola: Algeria in stato d'allerta dopo primo caso in Mali, chiuso confine

28 ottobre 2014 | 11.46
LETTURA: 2 minuti

L'Algeria ha chiuso i suoi confini con il Mali per scongiurare il rischio di diffusione del virus Ebola. E' quanto riporta il quotidiano algerino 'Echorouk', spiegando che le autorità della provincia di Adrar, nell'estremo sud del Paese, hanno dichiarato lo stato di massima allerta e adottato tutte le misure necessarie a prevenire qualsiasi contagio.

alternate text

L'Algeria ha chiuso i suoi confini con il Mali per scongiurare il rischio di diffusione del virus Ebola. E' quanto riporta il quotidiano algerino 'Echorouk', spiegando che le autorità della provincia di Adrar, nell'estremo sud del Paese, hanno dichiarato lo stato di massima allerta e adottato tutte le misure necessarie a prevenire qualsiasi contagio.

La settimana scorsa si è verificato in Mali il primo decesso causato da febbre emorragica nella città sudorientale di Kayes, ma Algeri teme che l'afflusso di migranti di origine africana dal Mali verso il territorio algerino, in particolare attraverso le località meridionali di Bordj Badji Mokhtar e Timiaouine, al confine tra i due Paesi, possa aumentare il rischio di diffusione del virus. Una fonte sanitaria algerina ha spiegato al giornale che le autorità "sono determinate a far fronte a questa epidemia e per questo sono state predisposte delle squadre speciali per monitorare la situazione e misurare la temperatura a tutti gli africani in arrivo agli aeroporti di Bordj Badji Mokhtar e Adrar".

Allo stesso tempo, una fonte ben informata ha fatto sapere al quotidiano algerino 'El Khabar' che il governo ha creato delle commissioni ad hoc per arginare un'eventuale crisi dovuta al diffondersi del virus tra le unità dell'esercito, i cui soldati sono dispiegati a migliaia lungo la fascia di confine con il Mali.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza