cerca CERCA
Venerdì 28 Gennaio 2022
Aggiornato: 15:51
Temi caldi

Farmaci: nuove frontiere ricerca verso medicinali mirati, 2 Nobel ai Lincei (2)

07 aprile 2014 | 15.49
LETTURA: 2 minuti

(Adnkronos Salute) - "Un processo come quello portato avanti nella ricerca contro la leucemia mieloide: individuando il punto in cui la proteina enzimatica funziona in modo incontrollato - ricorda l'esperto - è già stato progettato un farmaco mirato, capace di inibirla. Dobbiamo pensare alle proteine come ad un orologio: basta una rotellina guasta per alterare l'intero meccanismo, ma intervenendo solo dove c'è il guasto si riesce a far 'ripartira' il meccanismo".

"L'antibiotico è una molecola piccola, rispetto alla proteina, ma il concetto è simile", prosegue Brunori. Oggi infatti alcuni patogeni hanno imparato a superare le trappole dei farmaci. "L'uso non mirato ha favorito la resistenza. Qui entrano in gioco i ribosomi: la descrizione della struttura tridimensionale del ribosoma batterico è cruciale per progettare nuovi antibiotici che inibiscano il ribosoma batterico senza influire su quello umano. Una prospettiva molto importante perché - riflette l'esperto - la scoperta di antibiotici di nuova generazione può aver fatto pensare che questo sia un problema ormai risolto. Mentre invece i dati sui batteri resistenti ci mostrano che così non è".

Il convegno di due giorni si svolge nella sede dell'Accademia dei Lincei, Palazzo Corsini, via della Lungara, 10 Roma, con inizio alle ore 14.00. All'incontro è annunciata la partecipazione dei più qualificati studiosi di scienza delle proteine.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza