Cardone (Rotary 2080): "L'Unione ci consulti quando nascono leggi"

CRONACA
Cardone (Rotary 2080): L'Unione ci consulti quando nascono leggi

(Adnkronos)

"Il sogno del Rotary e di tutti i rotariani è di essere ascoltati proprio nel momento in cui nascono le leggi e si sostiene il territorio, si sostiene cioè la società civile". A scandirlo, parlando con l'Adnkronos, è il governatore del Rotary Distretto 2080, Patrizia Cardone, che oggi ha lanciato a Roma il "Manifesto dei Rotariani Europei" nel corso del Forum.


"Noi che conosciamo bene il territorio in cui prestiamo il nostro servizio dovremmo essere non dico ascoltati ma almeno consultati. Consultati dai vari Governi europei ma soprattutto dall'Unione Europea, dalle istituzioni" di Bruxelles, aggiunge Cardone. "Noi -prosegue il governatore del Distretto 2080- vogliamo collaborare con l'Ue, vogliamo mettere a disposizione dell'Ue i nostri giovani, perché qualcosa cambi".

"E' la prima volta che tentiamo di attingere a piene mani dal grande potenziale umano e professionale che il Rotary offre, è importante, bisogna farlo, è arrivato il momento di dire la nostra sulle politiche europee" afferma infine Cardone.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.