Cerca

Coronavirus, 19 italiani lasciano la Cecchignola

CRONACA
Coronavirus, 19 italiani lasciano la Cecchignola

Foto AFP

Hanno lasciato la Cecchignola i primi italiani che hanno trascorso il periodo di quarantena nella cittadella militare. Diciannove dei 55 connazionali rimpatriati da Wuhan sono usciti dalla struttura, mentre i restanti 36 lo faranno questo venerdì. "E' finita, torniamo a casa. Torniamo dalle famiglie, alla grande", sono le prime parole di Paolo, uno dei modenesi che ha lasciato la Cecchignola.


"Appena torno a casa vado da mio figlio e lo riempio di baci", dice Giuseppe, anch'egli appena uscito dalla cittadella militare, spiegando che la quarantena "non è stata dura più di tanto". "Tornerò in Cina, per lavoro, prima o poi -aggiunge-. Più poi che prima".

I ministri della Salute Roberto Speranza e della Difesa Lorenzo Guerini hanno voluto salutare i 55 connazionali e dare loro "l'abbraccio" degli italiani. "Lo Stato ha fatto fino in fondo la sua parte", ha detto Speranza, sottolineando che ora "possono finalmente tornare alla loro quotidianità".

"Da questo momento possono archiviare questa esperienza che è stata per loro molto significativa e toccante", ha evidenziato il ministro, spiegando che "chiunque esce dalla quarantena ha certificati che dimostrano l’idoneità dal punto di vista della salute e ogni estraneità alla questione del coronavirus". "E' bello quando le istituzioni fanno fino in fondo la propria parte - ha concluso Speranza - abbiamo tutelato il diritto alla salute dei nostri concittadini con una grande coordinamento interistituzionale".

"Vi testimonio i sorrisi delle persone che abbiamo appena incontrato che hanno voluto fosse resa pubblica la gratitudine per l’impegno delle istituzioni, in primis del ministero della Salute, degli Esteri, della Difesa e il personale con cui sono stati fortemente in contatto in questi giorni di quarantena", ha affermato Guerini. "Ci hanno detto che sono stati giorni segnati da un’esperienza complicata ma anche con relazioni belle e positive che porteranno per sempre nei loro cuori".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.