Home . Fatti . Politica . Salvini con pane e Nutella, scoppia la polemica

Salvini con pane e Nutella, scoppia la polemica

POLITICA
Salvini con pane e Nutella, scoppia la polemica

La foto postata da Salvini su Facebook

E' polemica per il tweet del ministro dell'Interno Matteo Salvini che questa mattina, a poche ore dalle scosse di terremoto a Catania e all'indomani dell'omicidio del fratello di un collaboratore di giustizia a Pesaro, ha postato la foto che lo immortala mentre addenta una fetta di pane e Nutella. ''Il mio Santo Stefano comincia con pane e Nutella, il vostro???'', ha scritto il vicepremier scatenando le critiche in Rete. ''Il mio inizia con il terremoto...'', gli ha risposto Pietro su Instagram. ''A Catania c'è stato un terremoto, a Pesaro il fratello di un collaboratore di giustizia è stato ucciso dalla 'ndrangheta, gli italiani tirano la cinghia e io voglio un politico che faccia il politico'', è un altro dei commenti.


Ma la polemica è soprattutto politica. In prima fila il Partito democratico con il sindaco di Pesaro Matteo Ricci (Pd) che twitta: ''Caro Ministro Salvini c’è la città di #Pesaro sconvolta per l’omicidio di un uomo sotto protezione, fratello di un collaboratore di giustizia. Quando ha finito pane e nutella vorremmo avere qualche informazione e rassicurazione. La ringrazio''.

Va all'attacco anche il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, che scrive su Twitter: "La protezione dei pentiti e dei loro parenti è fondamentale per combattere le mafie". E poi sottolinea: "Il ministro degli Interni che si fa selfie demenziali, per distrarre l'attenzione ha paura e scappa dalle sue responsabilità". Mentre il deputato del Pd Michele Anzaldi scrive: "Salvini chieda scusa ai cittadini siciliani e si rechi subito a Catania, invece di farsi i selfie con la nutella. Si ripete la vergogna della notte di Ferragosto, quando i soccorritori cercavano i corpi sotto le macerie del Ponte Morandi a Genova e il leader della Lega festeggiava con una cena a base di pesce proprio in Sicilia".

Pietro Grasso, senatori di Liberi e Uguali, esorta Salvini a fare meno tweet: "Tu che hai fatto della sicurezza la priorità del Paese e del tuo programma di Governo frequenta l’ufficio e prenditi le tue responsabilità: meno tweet e più dossier, la sicurezza dei cittadini dipende anche dalle tue decisioni”. Per i Verdi, "Salvini non può più rimanere al suo posto, deve rimettere il mandato di ministro degli Interni", dicono i coordinatori Elena Grandi e Matteo Badiali. "Se vuole faccia pure il ministro dei selfie e lasci il suo ruolo a qualcuno più preparato e competente", concludono, "le sue dimissioni sono un atto di igiene politica".

Salvini respinge le critiche in una diretta su Facebook. "Avete dei problemi ragazzi miei - le parole del leader della Lega - se fanno opposizione criticando un ministro che mangia la Nutella, noi governeremo 20 o 30 anni. Ma io tiro dritto". "Un pensiero ai politici e ai giornalisti di sinistra che vivono male anche durante le feste. Sapete oggi quale era il problema? 'Salvini che la mattina fa colazione con pane e Nutella mentre l'Italia soffre' - aggiunge il ministro - Confesso questo mio enorme difetto, questo mio torto: mi piace la Nutella, la cioccolata, gli ovetti Kinder, la girella e qualche volta il gelato".

“Il ministro dell’Interno risparmi al paese le sue inutili prediche via social - scrive su Twitter il candidato alla segreteria del Partito democratico Maurizio Martina - I fatti di Pesaro sono gravissimi e la sua reazione totalmente inadeguata rispetto al ruolo che ricopre”.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.