cerca CERCA
Sabato 25 Giugno 2022
Aggiornato: 10:10
Temi caldi

Fecondazione: curatore nascituri in processi su Pma, presentata proposta legge (2)

29 aprile 2014 | 17.26
LETTURA: 2 minuti

(Adnkronos Salute) - Fra gli obiettivi di chi presenta la proposta, sostenuta anche dal presidente del Movimento per la vita Carlo Casini, presente alla presentazione, la modifica di alcuni articoli del codice civile e di procedura civile per "evitare il ricorso alla fecondazione eterologa - ha evidenziato Paola Binetti - in quelle forme estreme come l'utero in affitto o il rischio di un'adozione indiretta da parte di coppie omosessuali", così come la donazione di embrioni non utilizzati ai fini della ricerca scientifica o l'accesso alla Pma da parte di coppie fertili ma portatrici di malattie genetiche, "per le quali - ha sottolineato - è necessario un intervento di legge perché non è in gioco la fertilità".

"Nel recente caso avvenuto all'ospedale Pertini di Roma - ha aggiunto - persino Filomena Gallo, che ha difeso molte coppie" contro la legge 40, "ha parlato di scambio di embrioni equiparandolo a uno scambio di bambini. Paradossalmente quell'evento si potrebbe trasformare in uno spunto di riflessione fortissimo".

La Pdl mira a istituire, ha spiegato ancora Binetti, "una sorta di 'avvocato difensore' del bambino. Già nel diritto romano esisteva un 'curatio ventris' e bisogna tornare all'idea che chiunque ha diritto a essere rappresentato, è un principio elementare di democrazia". Nel testo si prevede infine, modificando l'articolo 105 cpc, che in ogni stato e grado di giudizio attinente alla Pma possano intervenire le associazioni che hanno lo scopo statutario di difendere gli interessi e i diritti dei nascituri.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza