cerca CERCA
Lunedì 20 Settembre 2021
Aggiornato: 18:38
Temi caldi

Ftse Mib inizia luglio con il segno più

01 luglio 2021 | 18.12
LETTURA: 1 minuti

alternate text
(Fotogramma)

La prima seduta del secondo semestre di Piazza Affari inizia con il segno più. A sostenere l’andamento delle piazze finanziarie è stato sia il rally del greggio, il Brent segna un +2,6% a 76,6 dollari al barile in attesa del responso del meeting dell’Opec+, e sia le indicazioni positive arrivate dai nuovi sussidi di disoccupazione USA, scesi nell’ultima settimana al livello minore dall’inizio della pandemia a 364 mila unità.

Sul Ftse Mib, che ha terminato la seduta a 25.286,06 punti (+0,73%), spiccano le performance messe in campo dai titoli del comparto energetico (+1,85% di Eni, +2,06% di Saipem e +1,91% di Tenaris) e quelle delle banche (+1,12% di Intesa Sanpaolo, +1,73% di Banco BPM ed il +2,51% messo a segno dalle azioni UniCredit).

L’istituto milanese ha annunciato di aver collocato un’emissione di strumenti Additional Tier 1 destinata ad investitori istituzionali per un totale di 750 milioni di euro. “Gli strumenti di tipologia Additional Tier 1 contribuiscono a rafforzare il Tier 1 Ratio e completano il Piano di funding di UniCredit per il 2021 per questa tipologia di strumento”, riporta la nota della banca.

Prese di beneficio per Unipol (-1,89%) dopo il rally di ieri mentre, sul completo, le azioni Juventus hanno guadagnato lo 0,48% nonostante notizia dell’aumento di capitale da 400 milioni.

Contrazione di 2 punti percentuali per lo spread, in calo a 105 punti base. (In collaborazione con money.it).

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza