cerca CERCA
Sabato 24 Settembre 2022
Aggiornato: 21:56
Temi caldi

Salute: liquirizia alleata contro la carie

22 maggio 2015 | 18.03
LETTURA: 2 minuti

Nella radice un antibatterico che previene anche la formazione della placca, agendo su un enzima chiave. In questo modo si impedisce la formazione del biofilm batterico. Kiwi, fragole e broccoli per un sorriso bianco e smagliante

alternate text

Buone notizie per gli amanti della liquirizia. Nuove ricerche suggeriscono, infatti, che questa radice contiene una sostanza chimica naturale, che uccide i batteri della bocca e previene la formazione della placca. Esperimenti in laboratorio, riferisce il 'Telegraph', mostrano che un composto collegato a quello presente nella liquirizia - il trans-chalcone - blocca l'azione di un enzima chiave, che consente ai batteri di prosperare nelle cavità orali.

I batteri metabolizzano gli zuccheri di cibi e bevande, cosa che porta alla produzione di placca e acidi e può aprire la strada alla carie. I ricercatori hanno scoperto che, bloccando l'attività di questo enzima - con la sostanza presente nella liquirizia - si previene la formazione del biofilm batterico, che apre la strada alla placca e alle carie. E' quanto emerge da una ricerca pubblicata su 'Chemical Communications'. A questo punto il team di Dominic Campopiano dell'University of Edinburgh e colleghi sostiene che prodotti per l'igiene orale che contengono sostanze chimiche simili, possono migliorare la pulizia e la salute del sorriso.

Lo studio è il primo a mostrare che il trans-chalcone previene la formazione dei biofilm batterici. Il team ha ricevuto un finanziamento dal produttore di gomme da masticare Wm. Wrigley Jr. Company.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza