cerca CERCA
Martedì 29 Novembre 2022
Aggiornato: 10:54
Temi caldi

Omicidio Meredith: difesa Knox in ricorso Cassazione, scelta selettiva prove

17 giugno 2014 | 17.06
LETTURA: 2 minuti

''Nella sentenza impugnata non vi è mai una ricerca o valutazione di ipotesi differenti dalla colpevolezza della Knox. Nessuno sforzo di indagine o argomentativo si è svolto su questo indirizzo. La Corte di legittimità aveva rimesso al merito per esaminare se ricorressero eventuali soluzioni alternative'', invece, scrivono gli avvocati Carlo Dalla Vedova e Luciano Ghirga nel ricorso appena depositato in Cassazione per chiedere l'annullamento della sentenza di condanna a 28 anni di carcere emessa dalla Corte D'Assise d'Appello di Firenze, dopo che la Cassazione aveva annullato la sentenza d'assoluzione emessa in secondo grado a Perugia, ''si è di fatto operata una scelta selettiva di indizi e di prove, trascurando quelle di diversa e opposta valenza''.

''Soluzioni contrarie alla colpevolezza della Knox - scrivono i legali nel ricorso - non sono state esaminate anche in presenza di robuste argomentazioni contrarie illustrate dalla difesa e della sentenza di assoluzione della Corte di Assise di Perugia''.

Gli avvocati, nelle 118 pagine depositate alla Suprema Corte, chiedono e confidano ''che la Corte voglia rettificare il gravissimo errore giudiziario in cui è incorso il Giudice del rinvio, così da permettere all'imputata Amanda Marie Knox di riprendere una vita normale e costruttiva''. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza