cerca CERCA
Mercoledì 16 Giugno 2021
Aggiornato: 02:32
Temi caldi

Pfizer Lazio, D'Amato: "Esaurito? Non ce la facciamo a obbligare persone"

11 maggio 2021 | 07.42
LETTURA: 1 minuti

La possibilità di scegliere "va data e garantita. Non si può obbligare a fare un solo tipo di vaccino"

alternate text
(Foto Afp)

''C’è stata una rincorsa ai farmaci Pfizer e sono andati esauriti. Per questo abbiamo posticipato, come consigliato dal Comitato tecnico scientifico, la seconda dose a 35 giorni. In modo da recuperare 100mila slot per la prima somministrazione''. Lo spiega in un'intervista al 'Corriere della Sera' l'assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato.

Leggi anche

La possibilità di scegliere, aggiunge, ''va data e garantita. Non si può obbligare a fare un solo tipo di vaccino''.

''Noi da sempre mettiamo a disposizione tutti i vaccini che abbiamo, lasciando libertà di scelta, secondo le disponibilità - sottolinea - La parola ultima spetta comunque al medico durante l’anamnesi. Ma è inutile tenerli nei frigoriferi''. ''Con un numero maggiore di forniture Pfizer - prosegue - Da giugno avremo il 30% di dosi in più''. E sull'ipotesi che questo sia un modo per smaltire AstraZeneca, D'Amato precisa: ''Un’insinuazione errata perché tra quelle che abbiamo e quelle che arriveranno entro maggio abbiamo giusto le dosi per coprire i richiami AstraZeneca di 160mila tra operatori delle forze dell’ordine e personale scolastico''.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza