cerca CERCA
Sabato 22 Gennaio 2022
Aggiornato: 10:05
Temi caldi

Piazza Affari chiude positiva

07 febbraio 2014 | 18.58
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Chiusura positiva per la Borsa di Milano che, insieme alle consorelle europee, ha beneficiato dei guadagni di Wall Street, in rialzo dopo i dati sulla disoccupazione negli Stati Uniti, scesa a sorpresa al 6,6% a gennaio dopo il 6,7% di dicembre. Sempre a gennaio, sono stati creati solo 113mila nuovi posti di lavoro nel settore non agricolo, mentre le attese indicavano un aumento di 180mila unità. Il Dow Jones prosegue registrando un progresso dello 0,61% a 15.722 punti, il Nasdaq avanza dell'1,12% a 4.102 punti. A Milano, il Ftse Mib ha chiuso le contrattazioni in progresso dello 0,96% a 19.692 punti, l'All Share a +0,93%.

Corrono Mediolanum, dopo un report favorevole di Citigroup, e Buzzi Unicem, dopo i dati preliminari sul 2013. Lo spread tra Btp e Bund tedeschi è in leggero ribasso (203 punti) rispetto alla chiusura di ieri (206). Sul Vecchio Continente, guadagni per Madrid e Parigi che a fine seduta segnano rispettivamente +1,08% (10.072 punti) e +0,96% (4.228 punti). Francoforte registra un progresso dello 0,49% a 9.301 punti, Amsterdam avanza dello 0,29% a 389,54 punti. Lisbona chiude in rialzo (+0,58%), mentre Londra segna +0,20% a 6.571 punti.

Nella giornata di rialzi a Piazza Affari, spicca il tonfo di Tod's, maglia nera del paniere, che perde l'1,97% a 96,8 euro. Fatta eccezione per Mps (-1,15%) e Mediobanca (-0,43%), il comparto bancario è per lo più positivo: Unicredit è tra i titoli migliori, con un guadagno del 3,55% dopo che gli analisti di Citigroup hanno alzato la raccomandazione sul titolo a buy (comprare) da neutral (neutrale). Buzzi Unicem, dopo i dati preliminari del 2013, chiude a +4,60%, Mediolanum, dopo il report di Citigroup, a +4,62%. Acquisti anche su Mediaset (+3,03%) e Telecom (+2,79%), dopo il consiglio d'amministrazione di giovedì che ha dato le deleghe di presidente ad Aldo Minucci fino alla scadenza del board e blindato le procedure sulle parti correlate in vista di eventuali offerte per Tim Brasil. Tra i titoli del comparto energetico, bene Enel (+2,18%) e Enel Gp (+1,29%); Eni segna +0,36%.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza