cerca CERCA
Venerdì 21 Gennaio 2022
Aggiornato: 19:49
Temi caldi

Pompei: Osanna, con sindacati cercheremo di scongiurare problemi a Pasqua

12 aprile 2014 | 14.52
LETTURA: 3 minuti

Roma, 12 apr. - (Adnkronos/Ign) - "Se lunedì si va al tavolo senza preconcetti e con gli stessi obbiettivi, allora la questione potrà essere risolta". Mostra ottimismo il soprintendente di Pompei, Massimo Osanna, sulla possibilità di scongiurare le assemblee annunciate dai sindacati a cavallo di Pasqua e Pasquetta, che metto a rischio la piena apertura degli scavi proprio nel momento in cui inizia la stagione di maggiore afflusso turistico. La questione sul tavolo, spiega Osanna a Ign, testata del Gruppo Adnkronos, è quello "della comunicazione dettagliata dell'apertura delle tre nuove domus ('Marco Lucrezio Frontone', 'Vettii' e 'Romolo e Remo', prevista dal ministro Franceschini a ridosso della Pasqua, ndr), che si farà con le stesse forze lavorative e senza impegni aggiuntivi. Ho addirittura pensato -aggiunge il soprintendente- a un'apertura a tempo: la mattina per le due domus vicine all'ingresso degli scavi, e il pomeriggio per l'altra, in vista di una messa a punto di progetti speciali, che prevedano una turnazione trasparente su base volontaristica. Ma questo -precisa Osanna- lo stiamo ancora valutando".

L'altro tema sul tavolo di lunedì è "la richiesta da parte dei sindacati di fare chiarezza sull'assegnazione dei carichi di lavoro e degli incarichi, perché secondo loro non c'è equa distribuzione dei carichi quando ci sono progetti in atto. Secondo me, però, l'apertura di nuove domus non dovrebbe rappresentare un problema, ma un plauso. Gli scavi di Pompei -aggiunge il soprintendente- sono una struttura con 450 dipendenti, io sono lì da un mese e devo ancora capire cosa fa cosa. Per questo avevo chiesto ai sindacati un po' di tempo per avere una cognizione più precisa di tutto. In un mese non si fanno miracoli, ma l'intenzione è quella di fare il meglio per un sito come Pompei. Per questo sono convinto -conclude Osanna- che si debba lavorare tutti insieme con buon senso, e che se si va al tavolo lunedì senza preconcetti e con gli stessi obiettivi, la questione potrà essere risolta".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza