Home . Salute . Sanità . Otite, "se trascurata è fatale"

Otite, "se trascurata è fatale"

SANITÀ
Otite, se trascurata è fatale

(FOTOGRAMMA)

Oltre l’80% dei bambini al di sotto dei 3 anni presenta almeno un episodio di otite media acuta e circa un terzo ne soffre con significativa frequenza. In Italia si stima oltre 1 milione di casi di otite media acuta ogni anno; come quello della bambina di 4 anni di Gottolengo, morta agli Spedali Civili di Brescia a causa della degenerazione dell'infezione.


"Nei bimbi non deve essere trascurata perché può essere fatale, può sopraggiungere infatti un edema cerebrale" raccomanda Stefano Di Girolamo, professore associato di otorinolaringoiatria dell’Università Tor Vergata di Roma. "Bisogna vedere quali erano le condizione della piccola al suo arrivo a Brescia - commenta all'AdnKronos Salute -. Il fatto che non sia stata ricoverata è purtroppo anche frutto di una politica dei tagli dei posti letto".

EUROPA - Secondo le 'Linee guida della Società italiana di pediatria', l’incidenza dell'otite media acuta è massima nel secondo semestre di vita e successivamente decresce fino a raggiungere valori simili all’adulto intorno al quinto-sesto anno di vita. In Europa l’incidenza in ambito ambulatoriale è pari a 268 episodi per 1.000 persone l'anno.

ITALIA - Una ricerca condotta dalla Federazione italiana medici pediatri (Fimp) ha stimato in Italia "un’incidenza di otite media acuta nei bambini fino a 5 anni pari a 30.000 casi/100.000, assimilabili a oltre un milione di casi ogni anno".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.