cerca CERCA
Giovedì 29 Luglio 2021
Aggiornato: 00:21
Temi caldi

Sanita' Lazio: Cgil Fp, ambulanze non sono piu' ferme nei pronto soccorso

14 febbraio 2014 | 14.00
LETTURA: 3 minuti

Roma, 14 feb. (Adnkronos Salute) - "Nessuna ambulanza ferma nei pronto soccorso romani, neanche una barella 'sequestrata', tempi d'intervento notevolmente ridotti e soprattutto la Centrale operativa di Roma non ha attivato alcuna ambulanza aggiuntiva privata". A riferire le buone notizie Natale di Cola, segretario generale Cgil Fp di Roma e Lazio. "Dopo la nostra denuncia del gennaio scorso - spiega in una nota - si è iniziato a realizzare un nuovo modello organizzativo da noi sempre auspicato e richiesto, che parte dall’accettazione in ospedale del paziente fino alla sua dimissione protetta; elemento prioritario per rendere disponibile, nel più breve tempo possibile, un posto letto".

Il responsabile del sindacato sottolinea che "anche le direzioni sanitarie hanno contribuito a questa giornata di 'ordinaria normalità': stanno infatti procedendo ad attivare, come da noi più volte suggerito, nuovi modelli strategici attraverso l'istituzione del 'Bed Manager'. Speriamo si sia giunti finalmente ad un'ottimizzazione dei percorsi assistenziali che mettono il cittadino , con i suoi bisogni di salute, al centro dell'attenzione . I correttivi indicati dalla Regione Lazio, in assoluta discontinuità rispetto al passato, dimostrano come sia possibile una diversa gestione dell'emergenza. Questo nuovo modello gestionale sta finalmente producendo effetti che migliorano la qualità dell'assistenza , utilizzano al meglio le risorse tecnologiche ed umane consentendo un notevole risparmio economico".

Il fermo delle ambulanze nei pronto soccorso infatti ha prodotto negli anni precedenti un fenomeno quantificato in circa 200.000 ore di blocco per le stesse ambulanze, con l'attivazione di 10-20 ambulanze private al giorno. E' ora che la Regione Lazio ascolti finalmente le proposte sindacali presentate unitariamente anche per decongestionare le insopportabili lunghe attese dei cittadini nei pronto soccorso. Infatti abbiamo già inviato idee e proposte per risolvere una delle più grandi emergenze, come quelle del pronto soccorso del San Camillo di Roma. Ci aspettiamo una rapida convocazione perché, come dimostra la vicenda del 'fermo ambulanze', la sinergia tra operatori, sindacati ed istituzioni è l'unica strada per dare risposte certe e rapide".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza