Cerca

'Concretezza', il summit del calcestruzzo fatto bene

A settembre a Piacenza i massimi esperti si incontrano, al centro ricerca e innovazione

APPUNTAMENTI
'Concretezza', il summit del calcestruzzo fatto bene

Il mondo del calcestruzzo, quello fatto bene, protagonista della terza edizione di “Concretezza”, il 26 e 27 settembre al Castello di Rivalta (Piacenza). L'appuntamento, organizzato dall'Istituto Italiano per il Calcestruzzo, metterà intorno a un tavolo circa 100 professionisti del settore delle costruzioni tra ingegneri, architetti, geometri, costruttori, produttori di materiali, per consolidare un’ampia rete di networking e di scambi di buone pratiche e informazioni con lo scopo di redigere, alla fine di questa due giorni di lavori, una sorta di manifesto per la corretta progettazione delle opere in calcestruzzo e per la corretta manutenzione delle stesse. (Video)


"Concretezza è una manifestazione nata come tavolo di lavoro cui parteciperanno circa 100 esperti scelti tra i migliori del mercato - spiega all'Adnkronos Silvio Cocco, fondatore e presidente dell'Istituto Italiano per il Calcestruzzo, Ceo e presidente di Tekna Chem - si dibatterà per due giorni sulle problematiche del settore e verranno proposte soluzioni. Da Concretezza si uscirà con un documento che conterrà le richieste per migliorare il settore".

L’Istituto Italiano per il Calcestruzzo è un’associazione no-profit che dal 2004 ad oggi attraverso la sua fondazione è impegnato in attività di formazione gratuita sia a livello universitario, con il Politecnico di Milano, sia a giovani diplomandi. Il suo statuto prevede attività di ricerca e di assistenza tecnica da mettere a disposizione di chi, operando nel settore delle costruzioni, abbia la necessità di confrontare le proprie conoscenze con esperti dei vari settori e avere una consulenza professionale sul corretto utilizzo dei materiali da costruzione e sulla progettazione.

"La ricerca è importante perché è rimasta indietro - dice Cocco - Nel calcestruzzo si dà per scontato tutto, domina l'interesse e c'è poca cura per i particolari, ma anche il calcestruzzo ha le sue norme precise e va progettato. L'istituto si occupa di formare i ragazzi perché siano poi capaci di scegliere i materiali da impiegare nel calcestruzzo, di progettarlo, metterlo in opera e controllarlo e che siano così in grado di fare un buon calcestruzzo durevole".

Tekna Chem è una delle aziende ad aver preso parte al “Circular Networking Day”, iniziativa organizzata da Eni in collaborazione con Confindustria e Maker Faire, per creare una rete di imprese attive nell'economia circolare.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.