cerca CERCA
Sabato 26 Novembre 2022
Aggiornato: 12:27
Temi caldi

Stop a centurioni e daspo per chi fa bagno in fontane, ecco il nuovo Regolamento di polizia urbana

07 giugno 2019 | 16.01
LETTURA: 3 minuti

Divieto anche di attaccarsi' direttamente alle fontanelle per bere. Raggi: ''Nuove regole per convivenza civile'' (VIDEO)

alternate text
La Fontana di Trevi

L'assemblea capitolina ha approvato con 26 voti favorevoli, nessun contrario e tre astenuti il nuovo Regolamento di polizia urbana che aggiorna e rivede dopo oltre 70 anni le vecchie regole, con nuove sanzioni, per il decoro e la legalità nella città, soprattutto rispetto al patrimonio artistico e culturale. Tra le principali novità il 'Daspo urbano', una misura di allontanamento per 48 ore, per centurioni, saltafila e venditori abusivi di cibo e bevande per la strada. Ma anche per chi farà il bagno nelle fontane storiche della capitale, da Trevi a quella dei Leoni a piazza del Popolo fino al Gianicolo.

Raggi: ''Nuove regole per convivenza civile, finita era ordinanze'' (VIDEO)

Divieto di attaccarsi alle fontanelle per bere e trascinare trolley su scalinate storiche - Tra i vari divieti, che saranno permanenti e non più reiterati dalle varie ordinanze, quello di arrampicarsi o sdraiarsi sui monumenti, di stare ''nudi, seminudi, a torso nudo, in costume'' nei luoghi pubblici, di usare i giochi destinati ai bambini da parte degli adulti, di lavare l'auto alle fontanelle. Ma anche di stendere biancheria e panni tra i palazzi.  Approvato a novembre dalla Giunta capitolina, il disco verde dell'Aula Giulio Cesare al nuovo Regolamento di polizia urbana è arrivato dopo tre sedute di aula. Tra gli emendamenti approvati il divieto per le persone, non solo per gli animali, di attaccarsi direttamente alle fontanelle per bere (testualmente ''è vietato il contatto orale con la cannella di erogazione dell'acqua''), il divieto di utilizzare strumenti musicali in luoghi pubblici se non dopo autorizzazione. Rischio di sanzioni anche per chi ''trascina'' e non ''sollevi'' trolley, passeggini o carrozzine sulle scalinate di interesse storico artistico, tipo Trinità dei Monti.

''Il nuovo regolamento di polizia urbana approda in Aula dopo un percorso che si è sviluppato su varie direttrici ma con l'obiettivo di rafforzare e garantire la legalità in città'', ha spiegato intervenendo in aula Giulio Cesare l'assessore alle Risorse umane Antonio De Santis. ''Si tratta di una misura attesa da decenni che rappresenta una novità storica, il provvedimento sostituisce il precedente datato 1946. In particolare viene sancito il passaggio strutturale da una regolamentazione d'emergenza, fatta di norme transitorie e ordinanze contingenti, ad una disciplina definitiva e armonizzata, anche con la legislazione nazionale''.

Per il vice capo di gabinetto e delegato alla sicurezza Marco Cardilli, intervenuto in aula per presentare il testo, ''si aggiorna alle esigenze di una società moderna un regolamento ormai vecchio, introducendo normative apportate dai decreti Minniti e Salvini sulla possibilità di adottare il 'Daspo urbano', una misura di allontanamento per 48 ore dal luogo in cui è stato commesso un illecito''.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza