cerca CERCA
Lunedì 15 Luglio 2024
Aggiornato: 19:13
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Lavoro: Qui Group, con smart working fino a un giorno libero in più a settimana

Lavoro: Qui Group, con smart working fino a un giorno libero in più a settimana
10 maggio 2017 | 14.45
LETTURA: 3 minuti

"L'approvazione del Ddl sullo smart working segna una svolta importante per il mondo del lavoro. I lavoratori delle grandi città perdono anche due ore al giorno nel tragitto casa-lavoro, ore preziose sottratte alla vita privata. Con la nuova legge i dipendenti potranno guadagnare fino a un giorno libero in più a settimana". Così, in una nota, il presidente e fondatore di QUI! Group Gregorio Fogliani.

"Dati alla mano lo smart working aumenta la produttività dei dipendenti (dal 15 al 20%), riduce drasticamente l’assenteismo -continua Fogliani- e migliora il clima aziendale. E' quanto confermato dai lavoratori della nostra start up di Napoli, dove l’anno scorso abbiamo attivato un progetto di smart working. L’esperienza è stata così positiva che abbiamo deciso di estendere questa possibilità anche ad alcuni team di lavoro della nostra sede di Roma".

"Inoltre, i tempi sono più che maturi -spiega ancora Fogliani- per affrontare una sfida del genere: ormai l’impegno dei lavoratori è slegato dalla presenza fisica in azienda e viene inserito in una prospettiva di produttività, che non implica il rispetto dell’orario lavorativo settimanale. Le nuove tecnologie, infatti, rendono possibile la vicinanza ai colleghi a prescindere dal contesto".

"Sta però alle aziende strutturare -sottolinea Fogliani- un piano ad hoc che preveda, in primis, quello che in Francia hanno chiamato 'diritto alla disconnessione', cioè la possibilità per tutti i collaboratori dell’azienda di staccare la spina al di fuori dell’orario di lavoro. Come imprenditore credo che la legge debba stare al passo con i tempi, ma anche precederli. Oggi un terzo delle grandi imprese utilizzano lo smart working, ma domani questi numeri potrebbero raddoppiare".

"Grazie alla nuova legge, inoltre, le donne -conclude Fogliani- potranno conciliare concretamente vita professionale e famigliare. Per la mia azienda, formata al 70% da quote rosa, quella di oggi è quindi una data storica. Alle donne, molto spesso, viene chiesto di scegliere tra la carriera e la famiglia, come se l'una escludesse per forza l'altra. La legge sullo smart working dice no a questa logica e apre nuovi orizzonti".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza