cerca CERCA
Giovedì 21 Ottobre 2021
Aggiornato: 23:55
Temi caldi

Borsa: Anthilia, parte bene quarto trimestre, ricoperture su emergenti

09 ottobre 2015 | 20.50
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Bandiera della Cina, capofila dei Paesi emergenti (Infophoto)

Il quarto trimestre "di questo disgraziato 2015 è iniziato piuttosto bene, con i principali indici che mostrano guadagni dell'ordine del 4/5%". Lo segnala Giuseppe Sersale, strategist di Anthilia Capital Partners, nella sua newsletter Lampi di colore.

"Merito principalmente - prosegue Sersale - degli emergenti (Msci Emg +7% circa), dove il coesistere di un eccesso di pessimismo e una recente scarsità di catalyst negativi sta causando frenetiche ricoperture, che coinvolgono anche le commodities".

"Che Cina ed emergenti fossero alla base della recente volatilità sui mercati - aggiunge Sersale - lo conferma la lettura delle minute di Bce, Boe e Fed di ieri, dove questi argomenti sono stati ripetutamente citati come cause per abbassare previsioni di crescita e inflazione. Il parziale rientro di questi focolai offre ovviamente un buon supporto al sentiment".

"Il recente circolo vizioso, con il crollo delle commodities, innescato in parte dal rallentamento cinese, che acuiva la crisi emergenti e i timori di deflazione globale - prosegue lo strategist - sembra entrato in inversione. Più queste recuperano, più lo stress su alcuni emergenti e settori industriali si attenua, e recedono le attese di rallentamento e deflazione globali , il che aumenta la domanda per commodities ed asset emergenti".

"L'impressione personale - aggiunge Sersale - è, che per il momento, il mercato stia scendendo a patti con il fatto che nel breve il pessimismo sulla Cina e emergenti era eccessivo, e che i rischi di una svalutazione cinese con annessa tempesta valutaria sono bassi (gli ultimi dati sulle riserve valutarie mostrano che la stabilizzazione dello yuan è assai meno dispendiosa delle attese)".

"Dovesse la Cina non solo evitare il temuto hard landing - conclude Sersale - ma produrre un rimbalzo congiunturale anche modesto, quello sarebbe un ulteriore, rilevante, fattore positivo, in grado di dare una bella sferzata ad un sentiment macro, che resta su livelli depressi. Per ora disponiamo solo di qualche indizio, la prossima settimana si comincia con dati pesanti".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza