cerca CERCA
Mercoledì 20 Ottobre 2021
Aggiornato: 13:58
Temi caldi

Circa 6mila persone hanno aderito a Milano alla 'Giornata del lavoro agile'

07 febbraio 2014 | 19.07
LETTURA: 4 minuti

alternate text

Milano, 7 feb. (Labitalia) - Circa seimila persone ieri, nell'area metropolitana di Milano, e non solo, hanno aderito alla prima 'Giornata del lavoro agile' promossa dal Comune di Milano: 104 tra aziende grandi, medie e piccole, cooperative e studi professionali, enti pubblici come i comuni di Torino e Cremona, oltre, ovviamente, al Comune di Milano che ha visto 200 tra lavoratrici e lavoratori svolgere le proprie mansioni al di fuori del proprio ufficio. Così, 5.681 gli impiegati, i dipendenti, i professionisti (i dati sono ancora provvisori) hanno potuto sperimentare questa formula di lavoro, svolgendo le proprie mansioni da casa o da altri luoghi, rigorosamente 'altrove'. Questi, infatti, gli obiettivi della 'Giornata': riuscire a lavorare ovunque, dal bar, dal parco, dalla palestra; organizzare in modo più elastico il proprio tempo, conciliando vita privata e lavoro; contribuire alla riduzione del traffico e delle emissioni inquinanti grazie all'eliminazione degli spostamenti casa-ufficio. In particolare, il tempo medio risparmiato per lavoratore è di 112 minuti, circa 2 ore. Il gradimento dell'iniziativa è molto alto, pari a un punteggio di 4,7 su un massimo di 5, senza differenze significative tra uomini e donne.

"E' stato un successo oltre ogni aspettativa: la città - ha dichiarato Chiara Bisconti, assessore al Benessere, Tempo libero e Qualità della vita del Comune di Milano - ha avuto una risposta fantastica. La soddisfazione di chi ha partecipato è evidente, lo abbiamo visto anche dai commenti e dalla quantità di interventi sui social network. In vista di una legge nazionale, peraltro già depositata in Parlamento, Milano si pone ora come capofila di una prima 'Giornata nazionale del lavoro agile'. Abbiamo creato un vero e proprio 'caso' e sono orgogliosa del tanto lavoro svolto. Un grazie di cuore alle lavoratrici e ai lavoratori che ci hanno seguito".

Più di 1.500 sono stati i tweet con l'hashtag #lavoroagile con il contributo di quasi seicento cittadini. In totale, le 'impression' (il numero di volte in cui i singoli tweet con l'hashtag #lavoroagile sono stati visti nelle timeline degli utenti) sono state oltre 4 milioni. Decine di persone hanno pubblicato le foto delle loro 'postazioni agili' su Facebook. Una selezione di tweet, commenti e foto è stata raccolta con 'Storify' ed è consultabile all'indirizzo http://storify.com/comunemilano/la-prima-giornata-del-lavoroagile.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza