cerca CERCA
Venerdì 05 Marzo 2021
Aggiornato: 21:26
Temi caldi

Finanza

Le notizie finanziarie e sui mercati azionari in tempo reale: borsa italiana, quotazioni azioni, titoli, valute, obbligazioni e molto altro

Borsa Milano in rosso, bene il comparto oil

Seduta altalenante per la Borsa di Milano nonostante i nuovi rialzi del greggio e le indicazioni arrivate dal mercato del lavoro Usa. In corrispondenza della chiusura delle contrattazioni in Europa, il future con consegna maggio sul Brent passa di mano a 68,7 dollari, +3% rispetto al dato precedente (+4,17% ieri e +2,19% due giorni fa). Il prezzo del petrolio si muove in scia della decisione annunciata ieri dall’Opec+, che ha confermato l’attuale livello produttivo.

alternate text

Ftse Mib chiude sopra la parità

Seduta poco mossa per l’azionario europeo in attesa dell’intervento del n.1 della Federal Reserve. Poco dopo la chiusura degli scambi in Europa, Jerome Powell interverrà ad un evento online organizzato dal Wall Street Journal. Dal chairman gli operatori si attendono chiarimenti sulle modalità con cui sarà affrontato il rialzo dei tassi che nelle ultime settimane ha condizionato in negativo l’andamento dei listini azionari globali.

alternate text

Mossa di Caltagirone in Mediobanca, entra all'1%

Blitz del vicepresidente vicario di Generali, che acquista una quota di peso nella banca d'affari. Il mercato si aspetta nuovi acquisti nelle due società e guarda alle manovre sulla compagnia assicurativa in vista del rinnovo del cda il prossimo anno.

Borsa Milano chiude in rosso, denaro sulle banche

Seconda parte in ritirata per le borse europee, spinte al ribasso, come del resto anche Wall Street, dalle indicazioni preliminari relative l’andamento del mercato del lavoro statunitense. In attesa dei dati ufficiali in calendario venerdì, a febbraio il settore privato statunitense ha evidenziato un incremento delle buste paga di 117 mila unità, decisamente inferiore rispetto alle circa 200 mila unità del consenso e della precedente rilevazione.

alternate text

Piazza Affari chiude bene, Atlantia in rally dopo il no

Il via libera al vaccino di Johnson & Johnson e l’approvazione del nuovo piano di stimoli negli Stati Uniti permettono alle borse europee di iniziare la settimana con il segno più. Indicazioni positive per le piazze finanziarie sono arrivate anche dal ritorno degli acquisti sul petrolio: in corrispondenza della chiusura delle piazze finanziarie europee, il future con consegna maggio sul Brent sale dello 0,7% a 64,88 dollari al barile.

alternate text

Ftse Mib debole, spread sale ancora

Le vendite sui titoli di Stato continuano ad influenzare negativamente i mercati finanziari: nonostante i rialzi dei rendimenti sembrerebbero essersi arrestati, le borse europee hanno tutte chiuso l’ultima seduta della settimana con il segno meno.

alternate text

Piazza Affari parte in calo con Europa

Parte in calo Piazza Affari con il Ftse Mib che nei primi minuti di scambi cede l'1,41%. Male anche le altre principali piazze finanziarie con il Ftse 100 di Londra che arretra dell'1,22%, il Dax di Francoforte che perde l' 1,24%, e il Cac 40 in rosso dell' 1,36%. Andamento che segue il tonfo Tokyo che ha terminato le contrattazioni con una perdita del 3,99% guidando i ribassi in Asia. La spirale negativa è iniziata ieri con le contrattazioni di Wal street che hanno visto archiviare la giornata c...

alternate text

Borsa Milano chiude piatta, spread a 100pb

Seduta senza slancio per le borse europee che, partite positive, hanno perso verve con l’avvicinarsi dell’avvio degli scambi a Wall Street. Le vendite di bond governativi, che stanno producendo un rialzo dei rendimenti, hanno spinto lo spread Btp-Bund in quota 100 punti base (una settimana fa il nostro decennale rendeva lo 0,65%, oggi lo 0,78%).

alternate text

Borsa Milano chiude positiva, +9% di Telecom Italia

Seduta all’insegna della cautela, ma comunque positiva, per le borse europee. Sempre alle prese con l’innalzamento dei rendimenti nel comparto obbligazionario, che potrebbero complicare i piani espansivi delle banche centrali, i listini del Vecchio continente sono riusciti a chiudere sopra la parità.

alternate text

Milano in rosso, Atlantia ancora in evidenza

Nonostante un inizio in positivo, anche la seduta odierna dei listini europei è stata caratterizzata dalle tensioni relative l’andamento dei prezzi al consumo, che potrebbe portare ad una fine anticipata delle politiche di stimolo.

alternate text

Borsa Milano chiude negativa, rally di Atlantia

La prima seduta della settimana dei listini europei si è chiusa con il segno meno. Come nell’ottava precedente, la propensione al rischio si è trovata a fare i conti la risalita dei rendimenti dei titoli obbligazionari e con le nuove varianti del virus.

alternate text

Ftse Mib in rosso, spread a 99pb

Seduta con il segno meno per le borse europee, alle prese con l'incremento dei rendimenti obbligazionari e con le nuove varianti del virus, che potrebbero ulteriormente rallentare il processo di normalizzazione economica. Nel nostro Paese riflettori sempre puntati sul governo Draghi che, dopo aver incassato un’ampia fiducia al Senato, oggi si trova a fronteggiare il voto della Camera.

alternate text

Borsa Milano in rosso, giornata da dimenticare per Nexi

Giornata negativa per l’azionario europeo in scia di un minore appetito per il rischio innescato e favorito dal deciso rialzo messo a segno dai decennali statunitensi (tornati sopra quota 1,3 per cento). In rosso anche il listino di Piazza Affari, sempre alle prese con il nuovo esecutivo, oggi al test del voto di fiducia al Senato.

alternate text

Borsa Milano in rosso, tutti vogliono i Btp

Piatte nella prima parte, le borse europee nel pomeriggio hanno imboccato la via dei ribassi in scia delle nuove misure varate da diversi Paesi europei per contenere l’avanzata dei contagi. A spingere la prudenza tra gli operatori sono anche le prese di beneficio sul petrolio (-0,3% a 63,1 $/barile), uno dei fattori che ha spinto il recente rally dei mercati.

alternate text

Ftse Mib in rialzo, spread stabile

La settimana di Piazza Affari inizia con un rialzo. I rally registrati dai titoli del comparto energetico, il Brent nelle ultime cinque sedute è salito di quasi cinque punti percentuali mentre rispetto a un mese fa guadagna il 15%, e da quelli del comparto bancario hanno permesso al Ftse Mib di terminare la prima seduta della settimana a 23.604,31 punti, +0,83% rispetto al dato precedente.

alternate text

Ftse Mib chiude la settimana in rialzo

Le borse europee chiudono in positivo una seduta altalenante. Sopra la parità anche il listino milanese, sempre alle prese con le consultazioni per la formazione del nuovo governo. Alle 19 il premier incaricato Mario Draghi si recherà dal presidente della Repubblica per presentare la lista dei ministri.

alternate text

Ftse Mib sopra la parità, spread scende ancora

Nuova seduta all’insegna della cautela per i listini europei, sempre alle prese con le questioni relative i vaccini e l’andamento della crescita economica. Oggi la Commissione europea ha rivisto al ribasso la stima sull’incremento del Pil nel 2021 al 3,8% e l’Agenzia internazionale dell’energia ha ridotto la view sul consumo di petrolio nell’anno corrente di 200 mila barili al giorno.

ora in
Prima pagina
Tag più usati
in questa pagina

piazza affari

chiusura borsa

borsa milano

atlantia

banche

borsa

borsa di new york

caltagirone

chiusura degli scambi

del vecchio

articoli
in Evidenza