cerca CERCA
Martedì 27 Luglio 2021
Aggiornato: 08:41
Temi caldi

Finanza

Le notizie finanziarie e sui mercati azionari in tempo reale: borsa italiana, quotazioni azioni, titoli, valute, obbligazioni e molto altro

alternate text

Ftse Mib chiude settimana in positivo

Chiusura di settimana in positivo per la Borsa di Milano. Dopo una prima parte all’insegna dell’incertezza, nel corso del pomeriggio i listini azionari globali hanno capitalizzato le indicazioni, sotto le stime, arrivate dal mercato del lavoro Usa.

alternate text

Ftse Mib chiude in rialzo, spread stabile

Seduta altalenante per il listino milanese alla vigilia della pubblicazione dell’importante aggiornamento sull’andamento del mercato del lavoro statunitense nel mese di maggio. Dopo i minimi intraday fatti segnare in corrispondenza del giro di boa, il nostro Ftse MIb ha chiuso in positivo sopra quota 25 mila punti (+0,29% a 25.452,33 punti).

alternate text

Piazza Affari ai massimi dal 2008

Massimi dal 2008 per la borsa di Milano. Grazie al +0,6% messo a segno oggi, il Ftse Mib ha terminato la seduta sui livelli pre-Covid a 25.321,82 punti dopo essersi spinto poco prima dell’avvio delle contrattazioni a New York fino a 25.553,39 punti, il dato maggiore dall’ottobre del 2008 (poco prima del crollo innescato dal fallimento di Lehman Brothers).

alternate text

Piazza Affari in parità nel giorno delle Opa

Prima seduta della settimana che si è chiusa in parità per la Borsa di Milano, dove il Ftse Mib si è fermato a 25.170,55 punti (+0,01%). Sul paniere delle blue chip la performance migliore è stata registrata dalle azioni Atlantia, in aumento del 2,84% dopo il via libera dell'assemblea degli azionisti all’offerta arrivata dal consorzio capitanato dalla Cdp per Autostrade per l'Italia.

alternate text

Borsa: Milano, la settimana del Ftse Mib si chiude sopra quota 25mila

Chiusura di settimana sopra la soglia dei 25 mila punti per il nostro Ftse Mib, in rialzo dello 0,45% a 25.169,39 punti. Il prossimo obiettivo è ora rappresentato dal top dei 25.483,05 punti toccato lo scorso 19 febbraio 2020, poco prima che la pandemia innescasse il crollo che a metà marzo spinse il paniere delle blue chip a 14.100 punti.

alternate text

Due velocità per Ftse Mib e spread

Chiusura sopra quota 25 mila punti per il paniere principale della borsa italiana, salito oggi dell’1,12% a 25.056,19 punti. A spingere al rialzo il Ftse Mib ci hanno pensato i titoli del comparto industriale (+5,03% di CNH Industrial, +4,09% di Stellantis e +2,6% di Pirelli) ed i bancari (+2,58% per Banco BPM, +2,05% di Intesa Sanpaolo ed il +2,07% registrato dalle azioni UniCredit).

alternate text

Borsa Milano in rosso, prese di beneficio sulle banche

Seduta all’insegna della debolezza per Piazza Affari che, dopo un inizio in positivo, ha ritracciato in scia delle prese di beneficio sui titoli del comparto bancario. Dopo i forti guadagni delle ultime sedute, BPER Banca ha terminato con -4,8% e la controllante Unipol è scesa del 3,83%.

alternate text

Borsa Milano in parità, banche in fermento

Dopo esser stata penalizzata in avvio di ottava dallo stacco cedole, Piazza Affari ha terminato la seduta in parità (+0,01% a 24.892,9 punti). A Milano, in particolare evidenza troviamo l’accoppiata BPER Banca - Banco BPM, in rialzo rispettivamente del +2,21 e dell’1,33 per cento.

alternate text

Segno meno per il Ftse Mib in avvio di settimana

Causa lo stacco della cedola per 18 dei suoi componenti, la settimana del Ftse Mib è iniziata con il segno meno. Stimato al -0,89%, l’effetto cedola su quasi la metà dei titoli componenti dell’indice delle blue chip, lo ha fatto scendere nella prima seduta dell’ottava dello 0,34% a 24.891,24 punti. Andamento speculare per lo spread, salito dello 0,42% a 111 punti base.

alternate text

Borsa, l’ottava del Ftse Mib si chiude in positivo

Grazie al buon andamento dei titoli del comparto industriale e finanziario, l’ultima seduta della settimana della Borsa di Milano si è chiusa in territorio positivo. Il miglioramento del sentiment degli operatori è da ricondurre al ritorno degli acquisti sulle borse Usa, alle indicazioni positive arrivate dall’economia reale e, soprattutto, alle rassicurazioni sulla prosecuzione della politica monetaria espansiva arrivate dai banchieri centrali.

alternate text

Borsa, Ftse Mib sopra la parità, spread in rosso

L’avvio positivo di Wall Street permette alle borse europee in generale, ed a Piazza Affari in particolare, di chiudere la seduta con il segno più. Indicazioni positive prima dell’avvio delle contrattazioni sulle borse Usa sono arrivate dall'aggiornamento relativo le nuove richieste di sussidio di disoccupazione,scese ai minimi dall’inizio della pandemia a 444 mila unità.

Ftse Mib in rosso, sale lo spread

Seduta in deciso territorio negativo per le borse europee che, in attesa della pubblicazione dei verbali dell’ultima riunione della Federal Reserve, si sono trovate, come spesso accade negli ultimi tempi, a dover fronteggiare i timori di inflazione.

alternate text

Ftse Mib poco mosso, spread in riduzione

Partita positiva, la borsa di Milano ha progressivamente ridotto i guadagni in scia del clima di prudenza che sta caratterizzando le ultime sedute. Nel corso della seconda parte, indicazioni positive per il nostro debito pubblico (spread in calo del 2,4% a 115 punti base) sono arrivate dalla parole pronunciate dal n.1 della BCE.

alternate text

Ftse Mib inizia l’ottava con il segno più

In un contesto europeo che ha iniziato l’ottava all’insegna della debolezza, il Ftse Mib ha fatto registrare la performance migliore chiudendo a 24.862,68 punti, +0,39% rispetto al dato precedente. Nuovo segno più per lo spread con i titoli made in Germany, salito del 2,3% a 118 punti base.

alternate text

Ftse Mib e spread in aumento

Dopo una prima parte caratterizzata da forti vendite, nel corso del pomeriggio l’avvio positivo di Wall Street ha permesso alle borse europee in generale, ed a Piazza Affari in particolare, di chiudere sopra la parità. Il Ftse Mib ha chiuso la seduta a 24.486,01 punti (+0,14%) mentre lo spread tra il rendimento dei titoli a 10 anni italiani e quelli tedeschi è salito di due punti percentuali a 113 punti base.

alternate text

Banca Ifis: in I trimestre utile netto a 20,1 mln, Cet1 all'11,77%

Banca Ifis ha chiuso il primo trimestre del 2021 con un utile netto a 20,1 milioni di euro e crescita a doppia cifra dei ricavi nei core business. Lo comunica l'istituto in una nota al termine del cda, che ha approvato i conti al 31 marzo. Quanto al dividendo, è stato stabilito a 0,47 euro per azione, in pagamento il 26 maggio.

alternate text

Borsa, Ftse Mib sopra la parità, spread stabile

Nonostante le indicazioni decisamente maggiori delle stime arrivate dall’inflazione a stelle e strisce, che avvicinano il processo di normalizzazione della politica monetaria (anche se la Federal Reserve ha più volte garantito che i rialzi vanno considerati temporanei), le borse europee hanno terminato la seduta con il segno più.

alternate text

I rialzi tra i bancari non bastano, Piazza Affari chiude in rosso

Seduta particolarmente negativa per le borse europee, tornate a fare i conti con le pressioni inflazionistiche e con il conseguente rialzo dei rendimenti sul comparto obbligazionario. La rotazione settoriale ha così fatto ripartire le vendite sui titoli tecnologici a scapito di quei settori che sembrerebbero avvantaggiati dalle riaperture.

ora in
Prima pagina
Tag più usati
in questa pagina

piazza affari

borsa

chiusura

avanzata della variante delta

azioni

banca centrale europea

bce di oggi

borsa milano

caltagirone

chiusura settimana

articoli
in Evidenza