cerca CERCA
Sabato 13 Agosto 2022
Aggiornato: 09:48
Temi caldi

Finanza

Le notizie finanziarie e sui mercati azionari in tempo reale: borsa italiana, quotazioni azioni, titoli, valute, obbligazioni e molto altro

alternate text

Inflazione Usa al massimo dal 1981, Piazza Affari in rosso

Dopo i minimi intraday messi a segno a seguito della pubblicazione dell’aggiornamento relativo l’inflazione statunitense, i listini europei hanno parzialmente recuperato terreno. Nel mese di giugno i prezzi al consumo della prima economia sono cresciuti dell’1,3% mensile e del 9,1% annuo (massimo dal novembre 1981), contro un consenso rispettivamente fissato al +1,1% ed al +8,8%.

alternate text

Piazza Affari chiude debole, banche ancora sotto pressione

Chiusura sotto la parità per Piazza Affari nel giorno che sarà ricordato come quello in cui l’eurodollaro è sceso sotto la parità. In attesa del dato di domani sull’inflazione Usa, che in caso risultasse maggiore delle stime potrebbe favorire un approccio ancora più da falco della Federal Reserve, il biglietto verde ha continuato a rafforzarsi nei confronti della moneta unica facendo segnare all’eur/usd un minimo storico a 0,99998$.

alternate text

Piazza Affari in calo, due velocità per Autogrill e Fincantieri

Avvio di settimana nervoso per Piazza Affari, alle prese con le notizie in arrivo dalla Cina (le autorità hanno imposto sanzioni a big del comparto hi-tech ed i casi di Covid, dopo la scoperta di una nuova sottovariante, sono in aumento) e con la chiusura del gasdotto Nord Stream 1 che, seppur di routine, potrebbe segnare l’inizio del blocco delle forniture da parte di Mosca.

alternate text

Il Ftse Mib chiude la settimana in positivo

Nell'ultima seduta della settimana il Ftse Mib ha messo a segno un incremento di un punto percentuale fermandosi a 21.774,18 punti. Merito dei titoli del comparto industriale (+4,12% di Leonardo, +3,83% di Stellantis e 1,69% di Pirelli) e di quelli del risparmio gestito (+2,81% per Banca Mediolanum e +2,32% di Banca Generali).

alternate text

Russia, stop alle cripto ma non per tutti

Un recente e discusso disegno di legge approvato dalla Duma di Mosca vieta i pagamenti in cripto ed istituisce un albo dei soggetti autorizzati ad operare nel settore, in attesa di una legge quadro che disciplini l’intera materia. Prosegue dunque il braccio di ferro tra il Ministero delle finanze e la Banca Centrale Russa, con il primo favorevole alla diffusione delle cripto, e la seconda nettamente contrario. Con questa novità, gli investitori iscritti al registro speciale tenuto dalla Banca Cen...

alternate text

Banche in rally, +3% per Piazza Affari

Giornata decisamente positiva per Piazza Affari che, spinta dal comparto bancario e da quello energetico, ha terminato la giornata con il Ftse Mib che si è fermato a 21.558,07 punti, +3,04% rispetto al dato precedente. Tra i titoli del comparto oil, il future sul Brent sale del 4,8% a 105,5 dollari al barile, spicca il +24,3% di Saipem (sempre alla prese con l’aumento di capitale iperdiluitivo), il +10,13% di Tenaris ed il +2,7% registrato da Eni.

alternate text

Ftse Mib in positivo, focus sulle minute

Dopo il selloff di ieri, chiusura positiva per il listino di Piazza Affari. In attesa della pubblicazione dei verbali dell’ultima riunione della Federal Reserve (anche nel meeting di luglio dovremmo assistere ad una stretta da 75 punti base), il Ftse Mib ha terminato la giornata a 20.920,99 punti, +1,04% rispetto al dato precedente. Sul paniere principale spicca il balzo di Saipem, titolo migliore con un +7,91% (ieri era l’ultimo giorno di quotazione dei diritti nell’ambito dell’aumento di capita...

alternate text

Il tonfo del petrolio fa sprofondare il Ftse Mib sotto 21 mila

Nuova giornata di forti vendite per Piazza Affari: il tonfo del petrolio, il Brent perde oltre 8 punti percentuali a 104,2 dollari, ha penalizzato il comparto energetico ed innescato un nuovo round di forti ribassi. A Milano, dove il Ftse Mib si è fermato a 20.705,06 punti (-2,99%), Tenaris ha segnato un -8,25%, Eni è scesa del 5,79% e Saipem ha lasciato sul campo il 2,83% (settimo giorno di aumento di capitale, ultimo giorno di quotazione dei diritti).

alternate text

Le banche penalizzano Piazza Affari

Avvio di settimana in sostanziale parità per Piazza Affari, spinta al rialzo dai titoli di un comparto energetico che ha capitalizzato il +2% del brent a 113,9 dollari al barile. Eni ha chiuso la giornata con un +2,4% mentre Tenaris ha segnato un +3,65%. Nuovo tonfo per Saipem che, nel sesto giorno di aumento di capitale, è scesa del 6,94%.

alternate text

I cinque titoli migliori del Ftse Mib, brilla Diasorin

Diasorin guida la classifica dei cinque titoli migliori del Ftse Mib. A Piazza Affari il titolo del gruppo della diagnostica segna un balzo del 3,68% a 131 euro. Toniche anche Amplifon, con un progresso del 3,19%, e, fra i titoli petroliferi, Tenaris, che sale del 3,16%, ed Eni, del 2,81%. Tim chiude la classifica dei titoli migliori del paniere principale della piazza milanese, con un rialzo del 2,61%. Segnano progressi sopra il punto percentuale Ferrari, Interpump, Cnh Industrial, A2A e Finecob...

alternate text

Le utilities permettono a Piazza Affari di chiudere positiva

Piazza Affari ha terminato l’ultima seduta della settimana, la prima del secondo semestre (il primo per i maggiori listini si è chiuso in rosso di circa 20 punti percentuali), di poco sopra la parità. Dopo il +6,3% messo a segno a maggio dall’indice dei prezzi statunitense Pce, quello preferito dalla Federal Reserve, oggi è stata la volta dell’inflazione europea, salita più delle stime dall’8,1 all’8,6% (a giugno gli analisti avevano stimato un incremento all’8,4 per cento).

alternate text

Piazza Affari in pesante rosso, due le cause

Nuova seduta all’insegna delle vendite per i listini europei, penalizzati da un lato dalle indicazioni arrivate da Jerome Powell, che ha ribadito che più che guardare all’andamento dei mercati e alla crescita economica è attento all’evolversi della dinamica inflazionistica, e da Andrea Enria.

alternate text

I cinque titoli peggiori del Ftse Mib, scivola Saipem

Saipem guida la classifica dei cinque titoli peggiori del Ftse Mib. In una giornata pesante per Piazza Affari e le altre consorelle europee il titolo del gruppo degli impianti e delle infrastrutture per l'energia, alle prese con un aumento di capitale da 2 miliardi di euro, cede il 20,9%. Giornata nera per le banche, dopo le parole del presidente del consiglio di vigilanza della Bce, Andrea Enria, che ha detto che l'eventuale introduzioni di nuove sanzioni alla Russia e possibili ritorsioni di Mo...

alternate text

Banca Popolare Sondrio, nel nuovo piano 550 mln dividendi al 2025

Un utile netto in crescita a 323 milioni di euro nel 2025 e oltre 550 milioni di dividendi previsti nell'arco del piano. Sono alcuni degli obiettivi del piano industriale di Banca Popolare di Sondrio, il primo dopo la trasformazione dell'istituto da società cooperativa in società per azioni. Il margine di interesse è previsto toccare quota 667 milioni nel 2025, con una crescita media annua del 6%, mentre le commissioni nette aumenteranno mediamente del 5,5% a 443 milioni. L'istituto valtellinese ...

alternate text

Autogrill tratta con Dufry, possibile fusione

Trattative in corso per una fusione fra Autogrill e Dufry. I due gruppi del travel retail hanno in corso "discussioni, senza vincoli di esclusiva, riguardanti una possibile operazione di integrazione industriale", come conferma il gruppo controllato al 50,1% da Schematrentaquattro, posseduta al 100% da Edizione, la finanziaria della famiglia Benetton. L'aggregazione fra Autogrill e Dufry, il più grande operatore di duty free al mondo, darebbe vita a un nuovo colosso mondiale del settore dei negoz...

alternate text

Piazza Affari, è di Saipem l’unico segno meno del Ftse Mib

Chiusura di settimana in crescendo per Piazza Affari che, dopo una partenza timida, ha via via incrementato i guadagni. Sul Ftse MIb, che ha terminato la giornata a 22.119,2 punti (+2,33%), spiccano in particolare le performance di Recordati, di Interpump e di Inwit, salite rispettivamente del 7,64, del 6,64 e del 4,46 per cento.

ora in
Prima pagina
Tag più usati
in questa pagina

borsa milano oggi

borsa milano piazza affari

borsa news

borsa oggi news

ftse mib

piazza affari

cinque titoli migliori

finanza news

mib

borsa di new york

articoli
in Evidenza